Tatarusanu sotto analisi: Pregi e difetti del portiere viola

Tatarusanu Barcellona

Tatarusanu Barcellona

Dopo un’annata passata alle spalle di Neto, Ciprian Tatarusanu si accinge ad iniziare la stagione con i gradi del titolare. Preoccupa ancora poco la presenza di Luigi Sepe, reduce da un’annata positiva ad Empoli e con il cartellino di proprietà del Napoli: quest’ultimo, almeno all’inizio, dovrebbe partire dietro il numero uno rumeno nelle gerarchie di Paulo Sousa ed accontentarsi di scendere in campo nel gironcino di Europa League. Il futuro poi sarà solo e soltanto il campo a deciderlo. Torniamo a Tatarusanu: i suoi punti deboli sono da ricercare nelle uscite alte, come dimostrato anche nella gara di ieri contro la Lucchese con un’uscita a vuoto, e nel gioco con i piedi, divenuto ormai fondamentale per i portieri di oggi. Quest’ultimo aspetto è altrettanto importante perché, come Montella, Paulo Sousa predilige il gioco palla a terra e proprio nelle ultime amichevoli abbiamo visto Tata andare in difficoltà più volte. Non solo difetti, ma anche numerosi pregi: il portiere rumeno, nonostante l’elevata statura, è un felino tra i pali e dà l’impressione di poter arrivare su tutti i palloni. L’altezza lo favorisce anche per coprire lo specchio agli avversari che gli si presentano davanti in uno contro uno. Nel complesso Tata dà l’impressione di essere un portiere affidabile e la presenza di Sepe sarà per lui uno stimolo necessario per allenarsi duramente e cercare di migliorare i punti deboli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

14 commenti

  1. * …OPPURE VI DIMENTICATE LE CONTINUE ED IMMENSE C*****E DI NETO ??!!! (LA TASTIERA HA SALTATO IL TESTO…BOH.)

  2. ho notato un eccessivo zelo ed attenzione della stampa nel sottolineare in modo strumentale l’uscita a vuoto di Tatarusanu contro la Lucchese, giusto riportarlo per onor di cronaca, ma senza soffermandoci troppo, anche perchè ricordo che in partite ufficiali seppure in un ruolo delicato come quello del portiere Tata ha dimostrato di non aver mai sbagliato niente o quasi, e di aver mostrato estrema sicurezza in porta, OPPURE V IMMENSE E CONTINUE CAZZATE DI NETO ???!!!!!….NON SCHERZIAMO !!!!

  3. Tata è più che bravo e pure meritevole del posto da titolare per la pazienza dimostrata l’anno scorso con il trattamento pro-neto di montella.. Detto questo lezzerini farà le scarpe a lui e sepe, non diamolo via!

  4. Claudio San Miniato

    Secondo me nazione toscana altro non è che Enzo Bucchioni…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*