Tedesco a FN: “Allenare la Fiorentina sarebbe il sogno di Mazzarri. Con lui campionato di vertice”

mazzarri

Cosa ne sarà di Sousa? Ancora non lo sappiamo di preciso ma le voci sui possibili successori del portoghese non mancano. Uno dei nomi più gettonati è quello di Walter Mazzarri, uno che nella Fiorentina ha diversi estimatori. Per capire un po’ che tipo di allenatore è l’ex Inter e Napoli, Fiorentinanews.com ne ha parlato con Giacomo Tedesco, allenato proprio da Mazzarri ai tempi della Reggina: “Mi farebbe piacere se allenasse la Fiorentina perché sarebbe una bella cosa per lui. So quanto ci tiene alla sua terra e sarebbe il suo sogno allenare la Fiorentina“.

Fuori dal campo sembra un tipo “burbero”, tu che lo hai vissuto durante la settimana, come lo descrivi?

“Con la stampa e i tifosi cerca sempre di mantenere una distanza, ma all’interno dello spogliatoio è fantastico. Viverlo durante la settimana è completamente diverso, è uno che ti carica e ti dà tante motivazioni. A Reggio l’anno della penalizzazione ha fatto la differenza”.

A livello tecnico che gioco predilige Mazzarri? Una Fiorentina basata sul possesso palla sarebbe una squadra giusta per lui?

Mazzarri ha fatto due anni a Reggio di un calcio con il 3-5-2, diciamo più tranquillo e coperto, mentre l’anno della penalizzazione, che dovevamo praticamente vincerle tutte, ha fatto un 3-4-3 molto più offensivo ed ha centrato l’obiettivo, quindi è uno che si sa adattare.  A Firenze non avrebbe assolutamente problemi anche con questa squadra. La Fiorentina ha una rosa propositiva ed può disputare una stagione di vertice”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

18 commenti

  1. Gasparinetti, sei ubriaco???
    Gli stessi napoletani non apprezzavano il gioco di Mazzarri.
    Quel Napoli aveva Hamsik e Cavani al top della carriera. Era cosi che ne vincevano diverse (per i singoli), non certo per una organizzazione e struttura di gioco.

  2. Non ci e’ bastato Mihailovic?E poi meglio niente toscani a Firenzecome ha detto qualcuno fa la fine di Viviano.
    Gente come Guidolin che con quattro scarponi ha portato l’Udinese in Champion!

  3. A me piacerebbe Vedere uno come Maran o Donadoni, allenatori pragmatici che se inseriti in un ambiente positivo possono fare ottime cose secondo me..
    Non sono contro mazzarri, ma un altro anno di difesa a 3 non la reggo…
    Anche di Francesco mi piacerebbe ma lo vedo troppo simile a Montella e sousa, secondo si ha bisogno di cambiare

  4. Me lo avessero detto un anno fa che Mazzarri sarebbe diventato allenatore della Viola, sarei stato molto contrariato. Vista la situazione odierna con Sousa che mi sembra allo sbando e che non riesce ad avere il controllo della squadra, dico magari fosse vero.

  5. Mazzarri, più o meno è un Simisa. A me quel calcio mi pare superato. Poi, magari hanno la nomea dei “sergenti di ferro” e quindi giù con tutta la retorica di quello che tira fuori la grinta dai giocatori e kiakkere varie. Poi se Simeone sa che l’hai paragonato a Mazzarri ti querela.

  6. Io l’ho già detto qualche giorno fa, premettendo che a me Mazzarri non dispiacerebbe, però penso che non gli sarebbe perdonato alcunché, farebbe la fine di Viviano (uno dei migliori portieri della serie A).

  7. GASPARINETTI i napoletani la delusione l’hanno avuta quando se ne è andato,infatti lo rimpiangono tutt’oggi e con la Reggina che partiva da – 15 punti di penalità (la stessa che aveva la Viola),riuscì a salvarsi con quasi un mese di anticipo e si mise dietro ben sei squadre. Credo che qualsiasi squadra che parte in campionato per lottare per salvarsi,con quella po po di penalizzazione,è già retrocessa alla fine del girone di andata. Livorno,Reggina,Sampdoria,Napoli tutte con risultati eccelsi,e se avesse avuto in mano l’Inter attuale al posto di Mancini,avrebbe lottato con la Juve fino alla fine. Poi vorrei rispondere a S69 che scrive del gioco soporifero di Mazzarri. Te S69 le squadre di Mazzarri non le hai mai viste giocare,questo è sicuro. Se mi dici che punto molto sulla fisicità,sulla difesa granitica,sulla velocità di manovra e a te queste qualità non piacciono,posso anche comprenderti,ma dire che il suo gioco è soporifero,equivale a dire che Simeone fa caare visto che attuano praticamente lo stesso tipo di calcio. A me invece fa venire sonno,anzi fa incavolare di brutto quando una squadra gioca per 80 minuti su 90 tenendo palla,traccheggiando,facendo 8.000 passaggi orizzontali,triangoli,sovrapposizioni,scambi e poi a fine partita HA TIRATO IN PORTA QUATTRO VOLTE DI CUI DUE IN TRIBUNA O ALLA BANDIERINA DEL CALCIO D’ANGOLO E QUANDO SCENDE LA SQUADRA AVVERSARIA,MAGARI TOCCA DUECI PALLONI,HA UN POSSESSO PALLA RIDICOLO,MA SI DIFENDE ALLA GRANDE,TIRA OTTO VOLTE CONTRO LA NOSTRA PORTA E DUE VOLTE CI SQUOTE LA RETE. Vedi,ognuno il calcio lo vede a modo suo.

  8. Certo che citare la sua esperienza nella reggina, con tutto il rispetto per i reggini, non mi sembra un ottimo biglietto da visita. Quello che invece i sostenitori del piangina non ricordano è la delusione degli interisti e tutto sommato anche dei napoletani.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*