Questo sito contribuisce alla audience di

TELEFONO BOLLENTE

Può sembrare quasi una forzatura ma vi assicuriamo che non è così: il telefono di Enrico Chiesa, ex campione e padre-agente di Federico, non fa altro che squillare. E’ un telefono bollente il suo ed è facile immaginarsi il perché. Da una parte c’è la Fiorentina che vuole chiudere al più presto la pratica rinnovo del contratto, dall’altra però c’è una selva di squadre che vuole il ragazzo e gli sta facendo proposte di ogni tipo.

La fortuna, teorica, del club dei Della Valle è quella di avere in mano un contratto già firmato fino al 2021, anche se l’ingaggio che viene percepito attualmente dal giocatore è, almeno per gli standard calcistici, ridicolo, perché si parla di 400 mila euro netti all’anno. Senza uno scatto verso l’alto è difficile, per non dire impossibile trattenerlo, a meno di non voler fare una battaglia di principio.

Napoli e Inter sono partiti, lancia in resta, da diverso tempo, ma la concorrenza ora potrebbe arrivare anche da altre squadre europee. Sta di fatto che sono in molti ad aver messo gli occhi su di lui e questo è un fatto che non può essere sottovalutato da nessuno. Un sospiro di sollievo però lo si potrebbe fare davanti all’annuncio del rinnovo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

14 commenti

  1. Siamo sinceri finche rimarrà questa proprietà le regole non cambieranno i migliori si vendono per fare plusvalenza , reinvestire una parte delle entrate in giocatori giovani il più scarsi e magari nel mucchio trovare la perla per poi rivenderla dopo uno o due anni questo purtroppo è la nostra fine con questa proprietà , il tifoso che parla di Rui Bati Edmundo lo sa meglio di me che con questa proprietà giocatori cosi non arrivano e se putacaso per sbaglio arrivano verranno ceduti per la sacra plusvalenza perché è quello che vogliono Don Diego e l’omo nero.

  2. Il rinnovo di contratto non serve a nulla, tanto questi cialtroni lo venderanno al miglior offerente, non ci illudiamo, la storia insegna!

  3. Fino a quando i DV avranno giocatori con cui fare grosse plusvalenze per non avere cosi preoccupazioni di doverci mettere soldi di tasca non molleranno anche e soprattutto per coltivare la speranza di arrivare al loro grosso progetto cittadella stadio e fare la grossa e ultima plusvalenza ,speran in quello per cui finoma quando ci sono giocatori da vendere loro non mollano .

  4. Io non ce la fo più a seguire una società ridotta così…come un Atalanta..un Udinese…che ogni anno vende sempre i migliori per stare a metà classifica…basta…noi siamo Firenze!…ma mi pare che ormai ci facciamo andare bene tutto….DV in primis

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*