Tello ed il legame tattico con Sousa

Tello Bologna

Un po’ come avvenuto con Joaquin, la Fiorentina sta costruendo in casa il suo esterno tuttofare. L’ex numero sette viola era stato trasformato proprio qui a Firenze in fluidificante, se pur molto offensivo, ma con compiti anche difensivi. È un po’ il destino di Cristian Tello, che a Barcellona ed Oporto non aveva obblighi “tattici”. Un qualcosa su cui invece lo sta instradando Paulo Sousa, che in riferimento a lui chiama in causa sempre gli equilibri tattici non sempre garantiti. E l’ex Barca sembra più che disposto ad imparare questi nuovi dettami, come emerso dalle sue parole odierne. Dalla permanenza del portoghese può dipendere anche quella dello spagnolo, per il quale la Fiorentina è chiamata ad investire sette milioni di euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Ma infatti già Joackin veniva eccessivamente limitato da Montella.Tello,che è uno che punta tutto sulla velocità,ha bisogno di arrivare sul pallone il più lucido possibile;secondo me siamo passati da un allenatore difensivista ad un altro

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*