Tello più forte della freddezza: Lo spagnolo ha costretto Sousa a cambiare. Quel soprannome che gli ha dato Guardiola…

Foto: Activa Foto/Fiorentinanews.com
Foto: Activa Foto/Fiorentinanews.com

L’arrivo di Cristian Tello Herrera alla Fiorentina non è stato celebrato in modo particolare, lo spagnolo ex Porto è giunto a Firenze in un clima piuttosto teso, frenetico e pesante, nel pieno del mercato. La Fiorentina che bussa alla porta è stata per Cristian un’opportunità da cogliere al volo, vista la stagione tutt’altro che positiva in terra lusitana; il trasferimento è stato concluso con la formula del prestito con diritto di riscatto e contro-riscatto, segno che il Barcellona intende continuare a seguire da vicino un ragazzo con il quale il rapporto è un vero e proprio tira e molla. La squadra blaugrana non rinnovò il contratto a Tello nel 2008, lasciando che si accasasse all’Espanyol, salvo poi ripensarci e riprenderlo nel 2010. Cristian è un ragazzo tanto timido, con un carattere molto introverso; sul campo però riesce a mettere in evidenza una personalità da vendere. A Firenze ha scelto la maglia numero 27, giorno della nascita della figlia, rinunciando al suo prediletto numero 11, per operare una sorta di svolta sotto tutti i fronti. Fino al suo arrivo la Fiorentina si era pressoché sempre schierata con il 3-4-2-1, con due trequartisti a supportare Kalinic; Tello è un esterno puro, un’ala vera che sa disimpegnarsi benissimo su entrambe le fasce. Sousa per sfruttare le caratteristiche di colui che Guardiola definì “Bala”, “proiettile”, sta adesso utilizzando con continuità il 4-2-3-1, modulo molto congeniale per lo spagnolo, che in questo modo può scatenare il suo dribbling e la sua imprevedibilità, fornendo cross e precisi assist per i compagni, libero da eccessivi compiti in fase di copertura, in modo tale da essere il più libero possibile tatticamente. Insieme a Zarate, Tello è stato l’uomo capace di portare nuova linfa, e di ampliare le soluzioni offensive di mister Paulo Sousa, imponendosi fra i titolari e sapendo andare già oltre le aspettative. Purtroppo lo spagnolo non ha potuto giocare e rendersi utile in Europa League, non potendo essere inserito nell’apposita lista, dal momento che la sua ex squadra era “retrocessa” dalla Champions League ed il regolamento parla chiaro. Il calciatore di proprietà del Barcellona sta mettendo a tacere i dubbi che hanno accompagnato il suo trasferimento alla squadra gigliata a suon di prestazioni convincenti: il suo tabellino conta già un gol ed un assist, e la traversa colpita col Napoli ha impedito che le marcature diventassero già due. L’impressione è che Tello si sia inserito al meglio in un gruppo solido, e stia tornando sui livelli che lo avevano fatto emergere come uno dei ragazzi più interessanti usciti dalla “Masia”, dopo un periodo in chiaro-scuro: nello sprint finale che sta vedendo la Fiorentina protagonista, la velocità e la voglia di riscossa di Cristian Tello Herrera sono armi che potrebbero avere un peso specifico davvero rilevante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Alla faccia di coloro che definiscono il mercato di gennaio fallimentare……

  2. Tello invece è di categoria superiore rispetto a tutti i suoi compagni.

  3. Il problema è Alonso.
    Inguardabile ed irritante.
    Inutile in difesa, inutile a centrocampo, inutile in attacco.
    Incapace di giocare di destro.
    Incapace di fare un cross come Dio comanda.
    Come si può respingere quel pallone di sinistro, lunedi sera???
    Concettualmente errato!!!
    Testa vuota.

  4. Redazione…
    Per la precisione sono un gol e DUE assist (e non uno)…
    Uno a M.Fernandez contro l’Atalanta e l’altro a F.Bernardeschi contro il Bologna…

    5 partite giocate (di cui 3 vittorie e 2 pareggi), 1 gol, 2 assist, una traversa, una espulsione ai danni dell’avversario e 370 minuti giocati (circa 4 partite da 90 minuti)…

    Niente male il ragazzo come inizio…
    Speriamo che continui così…

  5. gianpiero da Pisa l'amico del flaco

    Ma chi ha scritto questo articolo?
    Bola vuol dire palla,
    Bala vuol dire pallottola.
    Ignoranti, siete giornalisti? allora verificate prima di scrivere
    Grazie per la segnalazione. Errore di battitura. Redazione

  6. che sarà sarà

    Forza Tello!!! Scarta tutti gli avversari!!!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*