Questo sito contribuisce alla audience di

Tempi duri per Lo Faso. Un’occasione che tarda ad arrivare

Lo spezzone giocato col Benevento resta ancora l’unica apparizione in maglia viola per Simone Lo Faso. Il ragazzo siciliano classe ’98 fatica a trovare spazio con Pioli alla Fiorentina e finisce sempre per restare tutti i 90 minuti in panchina. Il ragazzo deve crescere molto, sotto l’aspetto caratteriale e non solo, ma per potersi migliorare e conoscere deve trovare più spazio. Giovanissimo e promettente, Lo Faso dovrà continuare a lavorare duro e sfruttare le poche opportunità a disposizione per guadagnarsi la conferma in viola da parte della dirigenza e del mister.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Condivido

  2. Claudio di Ferrara

    Pioli non è un allenatore con le palle. Lo faso sembra un giocatore molto forte. Altro che dias, che beninteso non è scarso ma ha solo un piede

  3. Di “pallini corviniani” come lui ne è piena la Primavera, tipo Sottil certamente più forte e già in casa senza spendere nel rispetto dell’autogestione finanziaria e del migliore utilizzo delle risorse economiche.
    Oggi nella situazione in cui si trova la rosa meglio spendere 10 ml€ in un giocatore vero e fatto che per 4/5 giovani pallini di Corvino non maturi per la prima squadra.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*