Questo sito contribuisce alla audience di

Teotino: “Fiorentina, sbagliata la gestione del settore giovanile e vi spiego perché. Della Valle? Siamo all’abbandono”

Gianfranco Teotino, ex responsabile della comunicazione della Fiorentina, ha parlato a Radio Bruno Toscana: “Giocatori come Chiesa e Bernardeschi, per rimanere in casa viola, arrivano a 22-23 anni con poche partite in prima squadra e in Nazionale, mentre negli altri campionati non funziona così. Alla Juventus Bernardeschi dovrebbe giocare sempre, è ridicolo che faccia quasi sempre la panchina. Chiesa doveva essere già nel giro della Nazionale. La Fiorentina è una delle società che ha dato più attenzione al settore giovanile, ma ritengo che lo abbia fatto nel modo sbagliato. Questo perché voleva sempre vincere trofei e campionati e non formare giocatori per la prima squadra. La bravura di un tecnico si misurava dal numero di trofei vinto e non da quanti giocatori arrivavano in prima squadra. Della Valle? Siamo all’abbandono, mi pare che abbiano deciso di vendere. Quando c’ero io non succedevano queste cose, si lavorava per ricostruire una squadra che è arrivata ad un passo dalla Champions League. Adesso la proprietà è lontana e non pensa al futuro. Come squadra la Fiorentina mi sembra un po’ fragile: il cambio di modulo ha migliorato le cose e d è positivo il fatto che Benassi possa finalmente giocare nel uso ruolo. C’è da sperare che l’Atalanta vada avanti in Europa e che il Torino continui ad incespicare, ma per il settimo posto la vedo veramente dura”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Questo tutte le volte che apre bocca perde un’ occasione per star zitto!

  2. Farei un bel sacchetto con Teotino,Corvino e Cognigni e li butterei nell’inceneritore di Case Passerini! Sarebbe una degna fine.

  3. Quando c’era teotino queste cose no succedevano??? Ma vai in cxxo

  4. Questo fenomeno parla cosi perche è stato buttato fuori dalla Fiorentina GIUSTAMENTE

  5. Voleva vincere trofei e campionati , ma questo che si è fumato ………………………

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*