Toledo alla Fiorentina: Un prestito molto lungo

Toledo

E’ questione di ore e poi ci sarà anche l’annuncio ufficiale dell’arrivo alla Fiorentina dell’esterno offensivo Hernan Toledo. Corvino sarebbe addirittura riuscito a strappare condizioni ancora più favorevoli ai viola rispetto a quelle emerse negli scorsi giorni: La Nazione parla di prestito biennale e poi diritto di riscatto per questo giocatore ancora giovanissimo (20 anni appena compiuti). Toledo arriva attraverso il fondo Stellar Group che ne detiene la proprietà.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. Bisogna capire quanto sia valutato il diritto di riscatto, fermo restando che se ce lo vogliono togliere alla fine del prestito (come sono usi fare i TPO), lo fanno senza problemi. Per lo meno sarà nostro per almeno due anni, è già qualcosa.

  2. Buonissima operazione ma nessuno parla della cifra del riscatto. Considerando che il fondo lo ha acquistato per 7 milioni non sarà meno di 10 credo.

  3. Green ha fatto u ottima analisi che condivido

  4. Mi sembra la cosa più ovvia da fare…
    Oggi giorno anche i SudAmericani hanno costi elevatissimi…

    Prendete Gabriel Barbosa, Calleri, Gabriel Jesus, ecc. tutti giocatori forti lì ma che le rispettive società chiedono cifre superiori a 15-20 milioni di €…
    Roba da pazzi!

    Lo sanno tutti che i SudAmericani al primo anno in Europa (soprattutto in Italia) trovano difficoltà di ambientamento…
    Poi dal secondo anno in poi la maggior parte esplode calcisticamente parlando…
    Quindi prenderlo in prestito annuale, per poi trovare difficoltà e non riscattarlo e rimandarlo subito indietro è inutile!

    Tutti (come F.Anderson della Lazio) gli esperti di mercato considerano questo Toledo un grande Talento!
    Bene allora bisogna dare lui fiducia ed aspettare!

    P.S.
    Felipe Anderson fu pagato quasi 10 milioni di € dalla Lazio ed il primo anno fece schifo…
    Poi al secondo anno diventò un giocatore fantastico che portò la squadra in Finale di Coppa Italia ed al 3 posto in Serie A!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*