Toledo l’esterno che mancava. Ora Tello?

Hernan Toledo è a Firenze e proprio in queste ore sosterrà le visite mediche e poi firmerà il contratto che lo legherà alla Fiorentina per i prossimi due anni (ricordiamo che arriva in prestito con diritto di riscatto). L’argentino è l’esterno che mancava nella rosa di Sousa, un calciatore estroso, giovane e dirompente, con una tecnica individuale invidiabile. Ora però manca un altro esterno, l’ottimismo manifestato dalla Fiorentina per Tello fa ben sperare ma ancora la fumata bianca non è arrivata, perché? Semplice, perché il Barcellona vuole monetizzare mentre la Fiorentina non vuole pagare il famoso riscatto e continua a spingere per un prestito con diritto di riscatto. Il Barcellona prende tempo e aspetta un’offerta vera o dai viola o da un’altra squadra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Probabilmente sarà un fenomeno, tutti ne parlano beve, ma l’ultima cosa che ci mancava era un esterno…
    In un 4-2-3-1 con esterni ci sono Berna, Tello, zarate e ilicic… + 4 punte centrali…
    Forse mancano difensori e centrocampisti?
    Poi con rossi o zarate, avrebbe senso una squadra con due punte altro che tutti questi esterni..

  2. Be caro stefano…..sono fiorentina da 5 generazioni e tifoso viola da 35 anni….ma non ho mai sentito un solo tifoso viola parlare bene della Fiorentina!!! Sempre critiche su tutto sarebbe l’ora di crescere un po!!!!
    E dare fiducia alla società!!!che guardando in giro me la terrei stretta!!!!!

  3. momento fatemi capire bene redazione, cito testualmente:
    ” L’argentino è l’esterno che mancava nella rosa di Sousa, un calciatore estroso, giovane e dirompente, con una tecnica individuale invidiabile.”
    voi avete fatto questa descrizione dettagliata, di un 20enne che in vita sua ha in TOTALE TRA I PROFESSIONISTI 19 presenze con il VELEZ nella primera division argentina (1 gol 4 assist e 2 ammonizioni) per un totale di 1.500 minuti giocati??
    a me pare parecchio azzardata la cosa…
    Non l’abbiamo fatta noi questa descrizione, abbiamo semplicemente riportato quelle che sono state le parole di Zarate che lo ha visto giocare: “E’ un giovane con un grandissimo futuro. Fa la differenza palla al piede ed è molto veloce. Inoltre sa essere molto freddo davanti al portiere”. Redazione

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*