Questo sito contribuisce alla audience di

Tornare al successo lontano dal Franchi. Nel segno della continuità tecnico-tattica

Quarantuno giorni. Tanti ne sono trascorsi dalla vittoria conquistata a Verona contro l’Hellas, l’unica in trasferta finora e anche l’unica chiusa senza gol al passivo: è il momento giusto quindi per la Fiorentina di tornare al successo lontano da Firenze, intanto come segno di continuità dopo il sofferto ma prezioso successo ottenuto sull’Udinese e poi per dare davvero sostanza alla risalita in classifica. Come scrive il Corriere dello Sport-Stadio rimane l’allenamento di rifinitura, ma proprio l’andamento e l’esito della gara con i friulani dimostrano che la succitata continuità di risultati la si ricerca soprattutto grazie alla continuità tecnico-tattica e allora, salvo variazioni o novità comunque sempre possibili, ecco che la squadra viola d’inizio gara a Benevento sarà la stessa. Domenica c’è stato buon calcio per quasi un’ora, c’è stato equilibrio tra i reparti, ci sono state discrete risposte qualitative nei singoli e nell’espressione corale, c’è stata la capacità di tenere duro di fronte al ritorno dell’Udinese e al timore che potesse accadere ciò che era successo contro l’Atalanta: tanti motivi validi per non cambiare e difatti non è previsto che il tecnico parmigiano cambi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Serve imparare anche a gestire i risultati e le energie. Bisogna migliorare la condizione fisica e la mentalità. È importante essere concentrati per tutta la gara.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*