Torricelli: “Fiorentina se vuoi tenere il vincente Sousa dagli garanzie. E tieniti stretto Gonzalo”

Torricelli

Moreno Torricelli, ex difensore della Fiorentina, a Viola Week commenta: “Non riesce a cambiare marcia in questa stagione. Nella prima parte della scorsa, la Fiorentina è stata una squadra unica: propositiva, divertente ed innovativa. Merito di Sousa, che è stato uno dei più grandi registi dei miei tempi. Sempre disponibile, intelligente, capace di vedere prima tutto. Un punto di riferimento. Dopo una carriera da vincente vero, non è automatico diventare un allenatore importante. Lui ci è riuscito. L’atteggiamento un po’ malinconico e meno passionale? Credo che qualcosa fra Paulo e la società si sia incrinato nel corso dell’ultimo mercato. Era un giocatore ambizioso e tale è rimasto anche come allenatore. Punta sempre al massimo. La Fiorentina ha mantenuto l’ossatura dello scorso anno, anche se ha perso un giocatore come Alonso che in Italia faceva la differenza. Forse, si aspettava un paio di giocatori per fare un salto di qualità, un aiuto tecnico. Lo scorso anno, la panchina corta è stato un fattore determinante nel calo del girone di ritorno. La continuità del progetto Fiorentina-Sousa dipende dalle prospettive e dalle garanzie che saranno messe sul piatto. Sousa, lo ripeto, è un allenatore ambizioso. La dimensione di questa Fiorentina? Quella di lottare per qualificarsi ancora per l’Europa League. Il livello di competizione però si è alzato. Ci sono anche Torino e Lazio quest’anno che competono. Per ora la Fiorentina ha troppi alti e bassi, ma Sousa sono certo che farà di tutto per eliminarli. Manca una serie di tre vittorie consecutive per caricare di entusiasmo tutti, ambiente compreso. Bernardeschi? E’ un giocatore dalle caratteristiche uniche. Ha fisico e tecnica, dalla trequarti in avanti può fare la differenza. Si parla dei diversi ruoli in cui è stato impiegato, ma non trovo che questo sia un tema importante. Sapersi adattare in diverse posizioni del campo, è una qualità che il giocatore deve saper sfruttare per imporsi. Si dovrebbe rinnovare il contratto a Gonzalo? Credo di sì. Ha sempre fatto bene. Purtroppo non ci sono grandi difensori giovani in giro. Chi li ha, se li tiene stretti”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Ha parlato l’oracolo di Delfo, per essere un vincente Sousa è da gennaio che non ne azzecca una e a questo punto dubito che sia quel grande tecnico che si vuol far credere. Secondo me come minimo è inadeguato al calcio italiano e visto che gli scade il contratto a giugno e non ha nessuna voglia di rinnovarlo, mi comincerei a guardare in giro per non farmi trovare impreparato.

  2. Se sousa è veramente un vincente, non dovrebbe mollare nelle difficoltà anzi dovrebbe esaltarsi e combattere. E invece lui si è depresso e ha depresso la squadra.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*