Questo sito contribuisce alla audience di

Tra amarcord ed errori di valutazione da non commettere

La gara in programma oggi allo stadio “Vigorito”tratta di questione d’orgoglio per due. Come riporta La Repubblica da una parte ci sono Stefano Pioli e i suoi ragazzi, i quali vorrebbero evitare di diventare la prima squadra che concede anche un solo punto in classifica al buon Benevento ancora fermo a zero punti, senza dover quindi dare ragione alle classiche chiacchiere da bar dove c’è quello che soffia una cosa del tipo «Noi resuscitiamo tutti» e alla fine dargli ragione. Dall’altra Marco Baroni, ex difensore cresciuto nella Fiorentina che alla Fiorentina stava per tornare ai tempi di Mario Cecchi Gori. All’epoca c’era Moreno Roggi, ex procuratore e poi ds proprio della Fiorentina. L’operazione per portare il suo ex assistito Baroni in viola sollevò un polverone tanto che alla fine Roggi tornò a fare l’agente. Frammenti vintage, che però raccontano di un ritorno sfiorato per un ragazzo di Tavarnuzze dalla carriera più che dignitosa. Ottimo centrale difensivo e poi allenatore rampante, con un calcio molto in stile “sacchiano” che ha permesso al Benevento un doppio salto di categoria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*