Questo sito contribuisce alla audience di

Tra chi arriva, chi se ne va e chi potrebbe non tornare a Firenze

MOENA – Sono giorni piuttosto caldi in casa Fiorentina. Tra campo e mercato, Pioli e Corvino stanno pensando a come allestire la squadra della prossima stagione. Uno dei punti fermi sarà sicuramente Federico Chiesa, arrivato nel pomeriggio nel ritiro di Moena e destinato ad entrare fin da subito nelle grazie del tecnico gigliato: la sua permanenza sulle rive dell’Arno non è in discussione. Chi invece se n’è andato è Nikola Kalinic, la cui ‘fuga’ dalle Dolomiti sta assumendo ogni giorno che passa colori sempre più grotteschi. Il croato considera finita la sua avventura fiorentina e sta aspettando il Milan, che però sembra essersi buttato su obiettivi dal profilo più importante (Aubameyang, Belotti o Morata): la società ha concesso al croato ulteriori quarantotto ore di permesso, dopodiché dovrà tornare a Moena. Dulcis in fundo, eccoci al caso di Federico Bernardeschi: il numero dieci viola ha avuto tre giorni di proroga per le vacanze, ma come noto ormai da tempo l’interesse della Juventus nei suoi confronti è fortissimo e la trattativa potrebbe chiudersi nei prossimi giorni. L’affare andrà sicuramente in porto, restano soltanto da decidere le tempistiche del caso e i milioni che la Fiorentina incasserà dalla cessione del suo talento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. L’unico colpevole della situazione di Kalinic è il panzone di vernole, ha avuto un anno di tempo per risolvere la questione e non l’ha fatto ! mangiasse meno porca miseria ! È un inetto , una societá normale lo avrebbe giá accompagnato a calci nel c… alla porta !

  2. Che om…..iniiniiniini questi nemmeno in campagna li porterei inaffidabili

  3. Andate dove ca…o volete.A me piacerebbe sapere chi del Milan ha promesso qualcosa a Kalinic.Pensate se dovesse restare a Firenze con quale coraggio dovrebbe presentarsi davanti ai suoi tifosi.Il Milan ha cominciato a pensare a ben altro tipo di attaccante e tirano fuori la balla dei 10 milioni di differenza tra richiesta ed offerta(ne hanno spesi 200….)Spero che Kalinic non voglia andare in Paradiso a dispetto dei santi.Comumque il Milan,facendo leva sulla volonta’ del giocatore,crede di poter fare quello che vuole.Al calciatore non importa niente se lo societa’(Fiorentina) dovesse rimetterci dei soldi,l’importante e’ essere stato trattato bene nel periodo dell sua permanenza a Firenze

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*