Questo sito contribuisce alla audience di

Tra depressione ed entusiasmo: la Fiorentina sta nel mezzo

La Fiorentina, come la verità, sta nel mezzo: in mezzo a tutta quella zavorra di pessimismo che tendeva ad affossare qualsiasi speranza nel corso dell’estate e allo slancio fisiologico di positività, successivo al 5-0 rifilato al Verona. Aldilà dell’operato sul mercato o delle strategie adottate, è inevitabile sospendere il giudizio su una squadra che per ora è andata un po’ sulle montagne russe e il cui valore resta ancora difficilmente decifrabile. Troppo forte l’Inter all’esordio, troppo debole il Verona del dopo sosta, per cui alla squadra viola occorrerà sicuramente un po’ di tempo per assestarsi nella sua dimensione, che ci auguriamo più vicina a quanto visto al Bentegodi che non a quanto ammirato a San Siro. L’attualità la pone un po’ in mezzo al guado delle emozioni, l’auspicio è che quantomeno resti fuori dall’anonimo guado del centro classifica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

9 commenti

  1. Se abbiamo retto la stagione passata non ci ammazza piu nulla. Erano anni che no si assisteva ad uno scempio del genere forse unico nella storia viola. Merito di quel buffonao.

  2. Siamo passati da un’estate a strillare “***** *****” su tutto (con Borja Valero solo eroe) alla fase attuale in cui si separa squadra (“buono”) e proprietà (“no buono”) come se questo fosse possibile.
    Certo, la retorica populista ben attecchisce tra il popolo dei tifosi di calcio …

  3. Il gruppo sotto la sapiente regia di pioli si sta integrando bene..adesso è difficile fare un pronostico della posizione di fine campionato ma ci sono ottime basi su cui lavorare e sembra sia nato entusiasmo all’interno del gruppo..col bologna partita difficile perché hanno due giocatori che noi per questioni tattiche e fisiche faremo fatica a contenere ma pioli si inventerà qualcosa..FV

  4. e chi sarebbero i depressi ??? e rosiconi , i taffaziani e la redazione di FiorentinaNews . i veri tifosi i 25.000 che riempiranno lo stadio sabato no di sicuro . Volendo potrei fare una ventina di Nicnhame che sicuramente dopo verona sono depressi, ma il resto , il resto è gasato

  5. La storia della mia vita …

  6. Pensare una gara alla volta, questa la giusta mentalità. Sempre con i 3 punti come obiettivo.

  7. x Natale possiamo capire il vero valore della rosa e dove possiamo puntare

  8. Ci vorrà ancora del tempo per capire di che pasta è fatta la nostra squadra.

  9. È vero che le prime 2 partite sono state giocate male ma non si può non ricordare l’arbitraggio vergognoso di Milano.
    Anche il 2′ tempo con la Samp poteva portare tranquillamente al pareggio.

    Io spero che Pioli trovi il suo equilibrio e sono convinto che la Fiorentina farà un buon campionato!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*