Tra serie A ed Europa: staffette in vista

Tatarusanu Barcellona

Tatarusanu Barcellona

Adesso si fa sul serio. Da sabato inizierà per la Fiorentina un mini ciclo di partite che porterà i viola fino alla prima settimana di ottobre. Praticamente un mese da vivere con il fiato sospeso, con una partita ogni tre giorni tra impegni italiani e internazionali. Adesso si testerà la tenuta fisica del gruppo e a questo proposito Paulo Sousa sembra orientato a far ruotare molto gli uomini a disposizione, magari facendo giocare in Europa League quei giocatori che troveranno meno spazio in campionato. E’ ancora presto per fare pronostici ma sembra che una delle staffette sicure possa essere quella relativa al portiere con Tata confermato in campionato e Sepe insignito del ruolo di titolare europeo; poi c’è il capitolo attacco dove il ben più esperto Kalinic (vice campione dell’Europa League in carica) potrebbe trovare spazio proprio nella competizione internazionale  lasciando a un Babacar, si spera, rimessosi in sesto il ruolo da centravanti titolare in serie A. In difesa invece il discorso è ben diverso e Sousa si troverà costretto a far giocare praticamente gli stessi uomini. Manca poco e scopriremo quali saranno le scelte del mister.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Il turnover è indispensabile.

  2. come si voleva dimostrare: in difesa Sousa deve fare i miracoli dopo che i ns. giocatori sono stati nelle loro nazionali ( è andata bene che nessuno si è infortunato ) . E’ mai possibile che i ns. dirigenti non si siano accorti per tempo che occorrevano almeno altri due difensori e forse uno o due in meno in attacco ???

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*