Trenta giorni per tornare grandi

esultanza-fiorentina Roma

Nei primi mesi di questa stagione la Fiorentina ha viaggiato su due strade diverse: tortuosa e piena di insidie quella percorsa in campionato, pianeggiante e docile invece quella a tinte europee. In tal senso, le partite che separano la Fiorentina dalla sosta per le festività natalizie assumono un importanza fondamentale e il loro esito sarà decisivo per capire quali potranno essere gli obiettivi dei gigliati nella seconda parte di stagione. I ragazzi di Paulo Sousa dovranno affrontare nove partite (sette in campionato e due in Europa League): si comincia con il derby con l’Empoli, a cui seguiranno l’impegno europeo contro il Paok e la trasferta di San Siro contro la nuova Inter di Pioli (28 novembre). La domenica successiva sarà il turno del Palermo al Franchi, prima di attraversare l’Europa per affrontare il Qarabag, partita che per la Fiorentina dovrebbe contare poco più di zero e che potrebbe servire a Sousa per far riposare i titolari e dare spazio a qualche giovane. Lunedì 12 i gigliati ospiteranno il Sassuolo mentre tre giorni dopo saranno a Marassi per affrontare il Genoa nel recupero prima di affrontare il doppio incrocio con Lazio in trasferta e Napoli in casa che dirà molto sulle ambizioni dei ragazzi di Sousa. L’impegno con i partenopei, in programma giovedì 22 dicembre, sarà l’ultimo del 2016 e il più difficile del tour de force in arrivo per la Fiorentina, una serie di partite che ci diranno molto sul prosieguo della stagione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

9 commenti

  1. se perdono ad Empoli rivoluzione..via Sousa e poi da Gennaio epurare i pappamolli

  2. Tifolamagliaviola

    Magari si mette la quarta nel girone di ritorno, al contrario dell’anno scorso ma é difficile esser ottimisti dopo quello che si è visto, in Europa League siamo primi ma il Qarabag – non il Real Madrid – in 11 contro 11 c’ha messo paura … peggio, anche il gioco latita … andiamo avanti una partita alla volta, magari con qualche botta di sedere si fa qualche punto in piu’ ma quest’anno sarà durissima anche entrare nei primi 6/7

  3. Obbiettivo sesto posto oltre è IMPOSSIBILE

  4. Nel filotto precedente c erabo Atalanta Crotone e Sampdoria in casa: tot 3 punti. Ma di cosa andiamo parlando ancora?

  5. Testa all’empoli. Pensiamo una gara alla volta. Non si può sbagliare.

  6. Purtroppo sono pessimista a ragion veduta.
    L’allenatore non ci si racapezza piu’ed i giocatori stanno gia’ con la testa in altre squadre.

  7. Si ma franko48 le vedi le partite come giocano ? Una vittoria regalata dall’arbitro contro la Roma e una valanga di pareggi in casa con squadre da retrocessione..e poi in Europa partite improponibili

  8. Due sole scofitte, entrambi solo con un solo gol di scarto, 19 punti in classifica più i tre potenziali di genova, si può salire al 4° posto, in Europa League siamo primi; e devo leggere che si deve tornare grandi!!!! ma siete un sito della fiorentina oppure no!!!. Provate a scrivere articoli anche per quei tifosi come me che pensano in positivo, e no solo aricoli per tifosi come rené che mi ha preceduto.

  9. LA STAGIONE E’ FINITAAAAAAAA!! Mettiamocelo in testa!!
    l’unico obbiettivo è, casomai,programmare la prossima.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*