Tridente sì, tridente no… la chiave è (l’attesa di) Tello

L'accelerazione di Tello. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Curiosità intorno all’atteggiamento tattico della Fiorentina di questa sera a Valencia, dove potremmo rivedere il tandem Rossi-Kalinic ma anche qualcos’altro, ferma restano la presenza del croato che è a dir poco indispensabile. Ci sono molti calciatori a disposizione di Sousa e la possibilità di sperimentare più soluzioni: da Zarate a Babacar, poi c’è Ilicic ma c’è anche un Bernardeschi che giocherebbe volentieri più vicino alla porta ed infine Toledo che potrebbe interpretare il ruolo di ala in caso di tridente. E’ proprio quest’ultima l’opzione che inizialmente Sousa sembrava voler applicare: molto dipenderà anche dalle tempistiche del ritorno di Tello, interprete ideale di tale schema. E’ possibile però che già da stasera, in attesa del catalano, Sousa possa testare una Fiorentina proprio a tre davanti, in vista della Juve.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. cinque amichevoli estive altrettante sconfitte! contano poco? e’ solo calcio d’agosto? niente affatto solo una societa’ penosa ed una squadra che non ci crede nemmeno lei ( ed il suo allenatore rimasto per onor di firma). si trascineranno stancamente per un’altra stagione di vivacchiamento, dopodiche’ saranno cacciati a furor di popolo. la gente non ne puo’ piu’ dei calzolai dei loro braccialetti e foulard delle loro chiacchiere al vento della loro prosopopea nei cinfronti degli altri ( che gli danno le paghe anche nel calcio un settore. nel quale non ci capiscono un tubo). adesso non pronunciano piu’ nemmeno proclami, lo striscione della Fiesole li ha smascherati e non ravranno mai piu’ la nostra fiducia. per me a loro mai piu’ neanche un euro!!

  2. Continuo a ribadire che non abbiamo un terzino destro… il tridente va bene, ma serve con la difesa a 4. CON LA DIFESA A 4.
    Ma quindi??? Al 13 di agosto quali sono stati gli acquisti della fiorentina?? Redazione, fatemi fare un po’ di chiarezza che mi sento confuso.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*