Troppi galli nel pollaio

In principio fu Pantaleo. Solo lui. Quando c’era Corvino a capo della dirigenza viola molti imputavano alla Fiorentina il difetto di avere un solo uomo al comando con il rischio che non ci fosse alcun tipo di dialogo al’interno della società e che tutte le decisioni, di conseguenza, non venivano vagliate da persone terze oltre al Corvo. Così dopo l’umiliante 0-5 con la Juve i Della Valle annunciarono la separazione dal tecnico e, nel giugno successivo, l’ingaggio di Pradè come ds con lo scopo di cambiare radicalmente il modo di gestire il comparto dirigenziale del club. All’ex ds della Roma si è poi si è aggiunto Rogg. E Pereira. E Angeloni. Tutti supervisionati da Cognigni, che per operare deve ricevere l’ok da Andrea Della Valle, sempre che il fratello Diego dica ok alle varie trattative. Ecco, il problema della Fiorentina è proprio questo: l’essere passati dal poco al troppo senza vie di mezzo con il rischio concreto (poi verificatosi) che le opinioni di un dirigente non vadano a collimare con quelle del secondo, e del terzo, e via dicendo. E si sa, troppi galli nel pollaio portano a situazioni farraginose come quella cui abbiamo assistito fino a ieri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

14 commenti

  1. L’analisi dell’attuale struttura piramidale della Fiorentina è corretta. Vi è da aggiungere che a parte il depotenziato Pradè, gli altri Dirigenti non dimostrano di avere particolare capacità e competenza calcistiche, che invece non mancavano a Corvino, che aveva anche la personalità per imporre le sue scelte.

  2. Finalmente la verità che adesso è chiara per tutti!!
    Purtroppo è tutto chiaro anche a Sousa che ha ben capito quale sia la situazione è non durerà 5 o 3 anni come i suoi predecessori.
    Fiorentina ben gestita ma senza cuore!
    Peccato, una città come Firenze e una tifoseria come la nostra si meritavano un amore con più passione e slancio e forse quest’anno poteva essere quello giusto!
    Delusa ma senza mollare sempre Forza Viola!

  3. Redazione io sono laureato in biologia non il lettere ma a meno di sbaglio copia incolla fate notare all’amico Bernocchi che si scrive farraginose non ferraginose il ferro non c’entra niente.
    Un saluto e forza viola!
    L’amico Bernocchi ringrazia e afferma essere stato un semplice errore di battitura. Un saluto e grazie per la segnalazione. Redazione

  4. Assolutissimamente sì e dopo la freddezza estrema di DDV verso la Viola, questo è il nostro più grande problema. Tutta la serie A messa insieme a momenti non ha tanti dirigenti e operatori di mercato come noi, aggiungiamo che sono tutti brocchi e coadiuvati da Cognini vero inesperto del mondo del calcio e il risultato è sotto gli occhi di tutti, scempi a non finire sul mercato, sulla comunicazione, su tutto. Questo non finirà mai finché i DV non venderanno la società

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*