TU SEI STATO DELUDENTE, CARO GOMEZ

“L’esperienza fiorentina è stata per me molto deludente”. Così parlò Mario Gomez, attaccante che è rinato nell’irresistibile e competitivissimo campionato turco vincendolo a suon di reti. Quelle che aveva promesso alla Fiorentina e che sono arrivate col gontagocce, rispetto alle sue fantasmagoriche medie. A dire il vero è stato lui ad essere deludente, a deludere quei 25 mila tifosi che erano accorsi al Franchi alla sua presentazione in pompa magna dopo una valanga di milioni versati al Bayern e per i suoi emolumenti. Tifosi con cui si è scusato, sì con una bella lettera di congedo, anche se avrebbero preferito ben altro. Ad esempio essere un leader in campo e fuori e mettere l’esperienza maturata in terra di Germania. Certo, gli infortuni non lo hanno aiutato (tantomeno quelli di Rossi, con cui avrebbe potuto creare una coppia micidiale) e alla fine del biennio la delusione è stata palpabile. Sbolognato poi in Turchia soprattutto per alleggerirsi di un ingaggio proibitivo per i parametri viola, mr splafonamento adesso può essere riscattato dal Besiktas per due palanche. Cosa che il club turco vuole per utilizzarlo la prossima stagione in Champions, che il tedesco sotto sotto non vuole (preferirebbe ambire ad un campionato/squadra di maggiore caratura per gli ultimissimi anni di carriera, magari sperando di essere di nuovo sbolognato quasi gratis dalla Fiorentina), che il club viola vuole con la speranza che il club turco lo rivenda (con benefits per le casse viola da questa transazione).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

21 commenti

  1. Uomo di m….
    giocatore inguardabile
    chi lo difende è gobbo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*