Tutta questione d’entusiasmo: la tre giorni di Montella

MontellaTottenhamE’ arrivata una prima fumata grigia ieri al termine del confronto tra Vincenzo Montella e la dirigenza viola: sul tavolo la questione relativa al futuro, che vede sempre più in dubbio la continuazione del rapporto tra le parti. L’entusiasmo sarebbe il punto cardine della situazione, poiché trattasi proprio dell’elemento che Andrea Della Valle avrebbe preteso dal tecnico. Sullo sfondo però c’è probabilmente anche una certa disparità di vedute per quanto riguarda il ciclo: chiuso secondo Montella, a meno di un rivoluzione tecnica che necessiterebbe investimenti importanti, proseguibile secondo Adv, che vorrebbe tenersi l’allenatore, pur senza cedere alle spese folli. Diventerà decisiva a questo punto la riflessione di Montella, che avrà circa tre giorni a disposizione per decidere cosa fare del suo futuro.

Foto: LF/Fiorentinanews.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti

  1. Montella ha ragione nel dire che la squadra va potenziata, chi conosce la squadra sa quali sono i difetti. Servono giocatori di qualità in tutti i reparti. L’anno prossimo poi milan ed inter rientreranno nel giro alta classifica. Montella teme che possano essere proprio i viola a cedere il passo. ADV questo lo deve capire allora deve essere cosciente e se vuole mantenere o migliorare l’attuale livello deve mettere mano al portafoglio.

  2. Chiusura del ciclo tecnico significa che si deve cambiare modulo di gioco e di conseguenza giocatori, ….ognuno faccia i suoi conti.

    Entusiasmo ?
    Perché Cognigni dimostra entusiasmo quando parla di Fiorentina ?
    Diego dimostra entusiasmo ?

    L’unico che ce ne mette un po’ mi pare Andrea, ma, come diceva un vecchio solone della finanza …”le azioni non si contano, si pesano”.

    I veri leader prima danno l’esempio e poi è giusto che pretendano.

  3. Qui non centra l’entusiasmo centra la coerenza e su questo Montella ha ragione accettando passivamente come farebbero altri allenatori vedi Donadoni , l’ha detto nella conferenza stampa di ieri che con questa rosa si può solo peggiorare e sono d’accordo anche io , se accetta ci mette lui la faccia e sa che perderebbe con l’attuale rosa ecco perché chiede di cambiare , ma forse qualcuno in società fa orecchi da mercante sapendo che tanto se va male le colpe ricadono sull’allenatore.

  4. …..e poi non ci si riduce all’ultimo momento…..

  5. Minchiate tutte italiane quelle dei cicli chiusi. Se si sposa un progetto tecnico si costruisce su quello e si migliora di anno in anno e se di cambia allenatore si sceglie chi continua la stessa linea magari migliorandola. Così si può lavorare allo stesdo modo sui giovani e si riducono anche i costi. Invece no noi si deve buttare all’aria tutto regolarmente…..

  6. Se no ha entusiasmo perché oggi dopo la partita non rassegna le dimissioni.

  7. Se il patron ha detto davvero cio’ , mi pare solo un modo di rigirare la frittata,figurati se Montella chiedeva spese folli…
    Montella Ha sempre dichiarato e riconosciuto che la fiorentina ha meno risorse di altri club e che certe cose non se le puo’ permettere,
    Avrà chiesto solo una gestione diversa delle risorse ed un piccolo sforzo in piu’ e chiarezza sugli obiettivi, ovvero non aumentarli o cambiarli durante la stagione come avvenuto un anno fa.

    Insomma a questo punto probabile che vada.
    La samp è sugli stessi allenatori della fiorentina ma da prima (donadoni, sosa e sarri, arriva uni dei 2 che nn prenderanno?)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*