Questo sito contribuisce alla audience di

Tutti terzini, Sousa ormai dà spazio alla fantasia

Paulo Sousa. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

No a Milic, Olivera, Tomovic, Salcedo, così ieri a Bergamo Sousa ha provato ad inserire, seppur mascherato, Borja Valero con compiti di copertura sulla fascia sinistra. Non propriamente un terzino sinistro ma lo spagnolo si è sacrificato anche in una posizione più laterale e più di copertura. Sousa ha bocciato tutte le scelte del mercato di Corvino in quelle zone di campo e ormai si affida alla fantasia alla ricerca di colui che possa fare meno danni possibili. Ieri è stato il turno di Borja Valero, domenica contro il Cagliari chissà.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. Caro Filippo, ogni opinione va rispettata, possibilmente senza insultare. Quanto alla proporzione tra applausi e fischi ad Antonio ecc. basta vedere come vengono accolti a Firenze e quanto ci stiano o vengano volentieri per smentirti. Riguardo ai tuoi insulti mi hanno insegnato che chi parla come te di solito lo fa guardandosi allo specchio. E in riferimento al particolare anatomico da te citato, basta guardi un po’ in basso sotto la tua testa per vederne due, come una farfallina. Chiudo qui perchè gente così non merita più attenzione.

  2. gibi, si vede che te lo stadio lo conosci da lontano. Ti posso dire gli anni e il posto di maratona numerata, coglione. Fischiato Anotognoni, più volte, come Rui Costa. Se poi a voi vi garbano quelli che corrono e basta o fanno le foche ammaestrate, problemi vostri. E da quanto sei beota, forse una strisciata darebbe la squadra adatta a te, asino

  3. Caro Filippo, magari i leoni viola avessero adesso gli attributi di Tendi, Pagliari e Nappi, (modesti calciatori forse ma uomini meritevoli anche di applausi per quanto dato alla maglia) forse vedremmo in campo un po’ più di attaccamento alla bandiera. Quanto ai fischi a Rui Costa e Antognoni, probabilmente li hai sentiti tu che sedevi guarda caso accanto ai tuoi amici strisciati. Un’altra volta cambia posto o stadio. Grazie.

  4. Alessandro, la “competenza calcistica” dei fiorentini è una leggenda e una favola metropolitana. Ho sentito acclamare Nappi, Tendi e Pagliari, e con le mie orecchie fischiare Antognoni e Rui Costa… trai te le tue conclusioni.

  5. Per me sei te ALESSANDRO che devi farti curare…nessuno discute che la rosa messa a disposizione di Sousa non sia da primi sei posti ma un allenatore ha il dovere di fare giocare i giocatori al loro posto..sanchez terzino..Berna terzino..milic esterno alto..Valero gia giocato in quattro ruoli..Badelj mezzala..ma capisci o no capra..FV

  6. Alessandro, Toscana

    Questi 2 qui sotto capiscono di calcio come mia nonna di fiscale quantistica! È evidente che la competenza calcistica a Firenze è andata a farsi benedire, poi lo vedremo il prossimo anno come giocheranno gli scarsi presi da corvaccio….

  7. Una Società seria avrebbe da tempo accantonato questo pseudo allenatore che con le sue idee a pera contribuisce a rovinare il parco giocatori impiegandoli fuori ruolo.

  8. Io sono dell’opinione che Sousa ha rovinato lui La Rosa della Fiorentina, non dando fiducia ai giocatori a disposizione e inventandosi cervellotiche soluzioni. Salcedo quante volte ha giocato centrale? Sanchez a centrocampo? Valero a centrocampo? Chiesa è Berna hanno giocato bene quando sono stati utilizzati al loro posto. E l’insistenza con Tello facendoci giocare intere partite in dieci? Qual’è il modulo viola? Probabilmente non lo sa nemmeno lui. A me pare che non ci capisca nulla e agisca per dispetto, facendo parecchie parzialità. Prima se ne va, meglio è.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*