I segreti del prossimo scoglio europeo per la Fiorentina

Lars Stindl, centrocampista del 'Gladbach

Quattordicesimo posto in Bundesliga, una delle peggiori difese del campionato tedesco, il cambio della guida tecnica, passata da Schubert a Hecking. Un momento nero per il Borussia Mönchengladbach, che a Febbraio troverà la Fiorentina. I bianco-neroverdi hanno in compenso passato i due turni di Coppa di Germania, ma gli avversari fronteggiati erano davvero modesti. Una squadra piuttosto giovane, con elementi interessanti e pieni di qualità, ma caratterizzata allo stesso tempo da gravi lacune nel reparto arretrato, in cui Elvedi e Vestergaard finora hanno fatto davvero acqua. In mezzo al campo il grave infortunio di Kramer ha tolto ai tedeschi l’indiscussa stella della squadra per la gara contro la Fiorentina. Aggiungiamo gli infortuni di Herrmann, Tourè, e Schulz, che hanno ulteriormente messo in difficoltà la squadra. Il portiere svizzero Sommer e il capitano Stindl rappresentano i punti cardine della squadra, insieme a Thorgan Hazard, fratello del fenomenale Eden del Chelsea. Il giovane Dahoud è un altro elemento da tenere d’occhio, assieme al rapido e ficcante Raffael. Il gioco in velocità e gli inserimenti di Stindl sono le armi più pericolose della squadra tedesca. Il Mönchengladbach tornerà in campo soltanto il 14 Gennaio contro il Magonza, ed anche questo fattore non va sottovalutato. Una squadra che la Fiorentina può senza dubbio battere, sfruttando anche l’andata in trasferta, ma che sarebbe letale permettersi di sottovalutare, dal momento che ai tedeschi non mancano le qualità per far male alla squadra viola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. La fiorentina deve essere attenta speriamo in un ritorno di borja valero a centrocampo poi kalinic ecc in attacco. badel svogliato ilicic pessimo negli ultimi tempi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*