UFFICIALE: Ecco la quota incassata dalla Fiorentina dai diritti tv per la scorsa Europa League. Un assegno sostanzioso per i viola

Diego e Andrea Della Valle e il presidente esecutivo Cognigni in tribuna. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com
Diego e Andrea Della Valle e il presidente esecutivo Cognigni in tribuna. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

In gergo viene chiamato market pool. Si tratta della quota relativa ai diritti televisivi riservata alle squadre partecipanti alle coppe europee. Cambia di nazione in nazione e le italiane, soprattutto quelle presenti in Champions League, si sono ritrovate ad incassare un bel gruzzoletto per quanto fatto la scorsa stagione. Su tutte, la Juventus coi suoi 76, 3 milioni di euro, terza in assoluto in questa particolare classifica dietro Manchester City (83,9 milioni di euro) e Real Madrid (80,1 milioni di euro). Anche la Roma, andata fuori agli ottavi di finale, non se la cava certo male con 68 milioni 471 mila euro.

Più basse le quote per le partecipanti all’Europa League ma sempre significative. Specie quella della Lazio (che però ha dalla sua la ‘retrocessione’ dalla Champions con l’eliminazione ai preliminari): 29,2 milioni totali per i biancocelesti. Il Napoli si attesta a 12,5 milioni, mentre la Fiorentina un significativo assegno (almeno per il bilancio viola) di 11,2 milioni di euro. La Sampdoria, infine, incassa solo 220 mila euro per essere finita fuori ai preliminari della seconda competizione per club del nostro continente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

11 commenti

  1. Redazione a questi bisogna aggiungere quanto incassato direttamente dall’Uefa per il passaggio di turno o è già compreso nel market pool? In sostanza oltre agli 11 milioni vanno aggiunti solo i botteghini delle partite interne o arriva qualcos’altro?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*