UFFICIALE: Goodbye Alonso. L’esterno se ne va per una barca di soldi

Adesso è proprio ufficiale: Marcos Alonso se ne va al Chelsea. La Fiorentina e il club londinese hanno formalizzato l’affare in ogni suo dettaglio: “ACF Fiorentina comunica di aver ceduto, a titolo definitivo, i diritti alle prestazioni sportive del calciatore Marcos Alonso Mendoza al Chelsea Football Club” questo quello che ha scritto la società viola in merito. Alonso se ne va a giocare in Inghilterra per una cifra che si aggira intorno ai 28 milioni di euro, bonus compresi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. Per quella somma giustissimo vendere, dato anche il livello del giocatore, buono ma non eccelso.
    Il problema, semmai, è come verrà (o non verrà) reinvestito il ricavato…i pezzi buonini ce li stanno vendendo, ma in cambio chi arriva?

  2. spfl@optonline.net

    In bocca al lupo Marcos.
    Cisko73 vaia, vaia

  3. erossi@gmail.com

    Operazione assolutamente da fare!!!!!
    Auguri ad Alonso e benvenuto al suo sostituto,sperando che faccia meglio dello spagnolo!!!!

  4. NON SONO CONTENTO , NON PERCHE ALONSO ERA UN FENOMENO, COME DIFENSORE POI ERA UN PO SCARSO. E’ STATO VENDUTO MOLTO BENE, MA PERCHE I 2 FRATELLONI FURBASTRI QUESTI SOLDI SE LI METTONO IN SACCOCCIA SENZA INVESTIRLI.VEDI SAVIC, CUADRADO, ECC MA VI RENDETE CONTO CHE DOBBIAMO GIOCARE ANCORA CON UNA DIFESA RIDICOLA CON TOMOVIC ANCORA E DE MAIO E IL FAMOSO DIFENSORE DOPO 3 ANNI NIN E’ ANCORA ARRIVATO?

  5. Ciao giusto quel che scrivi annono s corso fiorentina Napoli e solo sx

  6. Un buon affare economico, purtroppo questa società abbandona totalmente la parte tecnica della squadra, non considerando che si deve anche giocare e non solo guadagnare.

  7. Prima o poi la verità verrà a galla cari signori DV ciò che seminerete raccoglierete perché la fiorentina per voi é solo un’immagine per i vostri affari personali

  8. Considerato tutto questa operazione non si poteva non fare.
    Alonso non eccelleva in fase difensiva e non eccelleva in fase offensiva e propositiva o di rifinitura.
    Un buon atleta indubbiamente perché correva su e giu proponendosi per la fitta rete di passaggetti, ma nulla da ricordare oltre alla ordinaria amministrazione.
    Inoltre aveva un limite irrisolvibile: usava solo il sinistro.
    Durante una delle amichevoli a Moena a cui ho assistito ha tirato in porta da circa 9-10 metri di sinistro (sbagliando), mentre era logico a naturale, nella dinamica dell’azione, colpire di destro.
    Gli ho tirato un urlo che è stato sentito da tutti!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*