Ulivieri: “Ad un’offesa come quella di Sarri risposi: ‘Mandami la tu’ moglie…'”

ParderaUlivieiri

Fa ancora molto discutere l’epilogo del Napoli-Inter di ieri sera, con l’alterco tra Sarri e Mancini. L’ex allenatore ed attuale presidente dell’Aiac, Renzo Ulivieri, a Calciomercato.com dice la sua in modo colorito: “Per me rimane uno scontro tra due allenatori. Sarri ha sbagliato in modo fragoroso perché le espressioni che ha usato vanno al di là dell’abituale “stronzo”, che ormai fa parte del lessico quotidiano. Ha chiesto scusa in privato e in pubblico perché si è reso conto della gravità dell’accaduto. Ma sia chiaro: Sarri non è razzista e non credo che vada impiccato. Mancini ha ritenuto opportuno rendere pubblico quello che è successo, io non mi sento di entrare nel merito della scelta perché ognuno è libero di scegliere per se stesso, mediato dalla propria sensibilità. Se lo ha fatto è perché in quel momento il suo istinto lo ha condotto verso quella scelta. Chiudo con una battuta, che a volte risolve tante situazioni. So che come tutte le battute mi espone a critiche da parte di chi non riesce ad entrare nel nostro contesto e nel nostro spirito, ma non importa: quando mi capitò di subire un’offesa del genere, io che avevo voglia di buttarla su ridere, risposi: “mandami la tu moglie e poi mi saprai dire”. Sia chiaro, l’impegno contro l’omofobia e contro il razzismo non nasce ieri al S.Paolo. Io l’ho scoperto un po’ prima. Io e l’associazione allenatori”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

14 commenti

  1. Mancini Sarri…Queste cose succedono spesso in campo… Ma dovrebbe finire tutto con la fine della partita… Mancini si serve di tutto per avere vantaggi che lo aiuti a vincere qualcosa… Se no non riuscirebbe sicuramente.

  2. Queste cose succedono spesso in campo… Ma dovrebbe finire tutto con la fine della partita… Mancini si serve di tutto per avere vantaggi che lo aiuti a vincere qualcosa… Se no non riuscirebbe sicuramente.

  3. Sarri è da radiazione ma mancini sta cercando di avere gli arbitri dalla sua.

  4. Sarri si è napoletanizzato, da toscano dai du buho no frocio e finocchio!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*