Ulivieri svela i segreti tattici della Fiorentina

Ecco un’estratto dell’editoriale scritto per Calciomercato.com dal tecnico Renzo Ulivieri, presidente dell’Assoallenatori. L’ex mister tra le altre di Bologna, Sampdoria e Napoli parla della squadra di Sousa e dei suoi schemi tattici: “La Fiorentina ad oggi è stata studiata poco e i vantaggi tattici che i viola si stanno prendendo sono enormi. Intanto gli avversari non trovano mai lo stesso film: ad ogni partita uno spettacolo diverso che cambia anche all’interno della gara stessa. La Fiorentina poco studiata, studia molto gli altri e di volta in volta cuce abiti fatti a misura per gli avversari. Ogni partita un vestito nuovo: per andare ad incidere sui livelli individuali, proprio dove ci possono essere punti di netta superiorità (contro la Sampdoria il duello Bernardeschi-Pereira) e per creare superiorità in zona palla (di solito la zona preferita è quella sotto la prima punta, che spesso va ad attaccare la profondità e si tira dietro i difensori centrali): la vanno a giocare di solito le due mezzepunte, ultimamente Borja Valero e Ilicic. Spesso il modulo è 1-3-4-2-1, che può diventare 1-4-4-1-1 o 1-3-4-1-2.  I viola così, che adoperavano spesso il passaggio diretto difensore centrale-mezzapunta, hanno cominciato ad usare il cambio gioco difensore centrale-esterno di centrocampo, Astori per Bernardeschi. Cose già viste, per carità, il Napoli di Mazzarri lo faceva con Aronica che cambiava gioco per Maggio. Tanta roba però.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA