Questo sito contribuisce alla audience di

Ultima chiamata per la Primavera: O dentro o fuori

Ci risiamo. La Fiorentina Primavera anche in questa stagione deve passare dalla forche caudine dei play off per andare a caccia della final eight. Dopo aver inseguito la Juventus nel girone A, i viola si sono fatti superare al penultimo turno della stagione regolare dal Torino, che si è così conquistato l’accesso diretto alla fase finale. Il primo ostacolo da superare per i gigliati è il Genoa, avversario odierno dei quarti di finale play off, che potrà affrontare tra le mura amiche del Poggioloni: alle 14 (in diretta pure su SportItalia) sugli spalti è previsto un notevole afflusso di pubblico per incitare i gigliati in questa prima fatica. Una gara secca vietata da sbagliare, anche se l’eventuale semifinale potrebbe non essere disputata in casa, se il Varese avrà la meglio oggi sull’Albinoleffe: la squadra che estromise la truppa di Buso lo scorso anno in semifinale ai rigori è risultata la seconda miglior terza dei tre gironi, con 50 punti fatti, mentre i viola si sono rivelati alla fine la peggior terza con 48 punti. Ed è proprio per questo che oggi incrociano il proprio destino con la peggior quarta, il Genoa, contro la quale non sono ancora riusciti a vincere: I rossoblu durante durante la stagione regolare sono stati capaci di beffarla in extremis al Poggioloni nel ritorno rimontando due volte le reti di Zohore e Panatti. All’andata, invece, i viola non erano riusciti a difendere il vantaggio in trasferta, coi rossoblu che riuscirono ad impattare la rete di Acosty, spostato in prima squadra viste le assenze di Cerci ed Amauri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA