Un altro esame superato per Sousa. Ora serve mantenere la media

Paulo Sousa e la sua Fiorentina superano a pieni voti anche l’esame Belenenses. Sì perché la partita contro i portoghesi era facile anche prima del match ma il rischio di sottovalutare l’avversario c’era e la Fiorentina non poteva permettersi passi falsi dopo la sconfitta casalinga contro il Basilea. Ma i viola di Sousa non tradiscono e mettono in campo una prova di maturità, controllando sempre e senza rischi l’intera partita con il risultato che non è mai stato in discussione così come la vittoria della Fiorentina, semplicemente troppo forte per i modesti portoghesi. Ma Sousa non può ancora esultare, infatti ora serve confermarsi che è sempre più difficile. Serve vincere contro l’Atalanta per restare primi in classifica e godersi la pausa del campionato cullandosi in quel sogno che porta con sé entusiasmo e voglia di fare anche tra i giocatori. Domenica la Fiorentina è attesa da un altro esame, e anche stavolta non si può fallire.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Pensare solo all’Atalanta. Dobbiamo vincere. Non passiamo sbagliare.

  2. enrico(il saluzzese)

    A fine ottobre sapremo dove può arrivare la viola.Gli esami di maturità saranno le prossime 3 partite.La gioia di vedere la Fiorentina in cima alla classifica è enorme però lasciatemi dire che le uniche vere squadre incontrate finora sono state Torino e Basilea e sappiamo come è andata a finire.Per ora la certezza è Sousa che sta facendo un lavoro straordinario anche a livello psicologico come dimostra la compattezza della squadra, tutti compresi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*