UN BAGNO DI SANGUE ANNUNCIATO. SQUADRA PERCEPISCE L’ASSENZA DI OGNI AMBIZIONE. SU MILENKOVIC…

Per parlare della stagione della Fiorentina e delle dinamiche di mercato della squadra viola, Fiorentinananews.com si è rivolta all’intermediario di mercato, Bernardo Brovarone.

Innanzitutto un commento sull’eliminazione viola dall’Europa League.
“Nella mente dei calciatori e dei tifosi dopo la gara di Monchengladbach ho percepito grande sfiducia, nonostante la vittoria. E’ un ambiente avvelenato, e la squadra soffre questo. Dipende tutto dalla proprietà, la squadra si accorge di quanto sia precaria la situazione, l’assenza di qualunque ambizione, motivazione. Si vive alla giornata, in una maniera stupefacente da quanto è contro ogni logica. La sopravvivenza è morte, spegne tutto. La proprietà però ha un ritorno, tenendo grazie alla Fiorentina in vita i loro interessi”

Al ‘Franchi’ durante la gara contro il Torino, Fiesole e Ferrovie sono state fischiate…
“I tifosi vanno in parte alla rottura, altre persone, che probabilmente perdono anche nella vita, accettano questa situazione, anche in ambito sportivo. Andare contro chi segue la Fiorentina tutti i giorni, la segue per chilometri, in Europa, Italia, da tutta la vita. Voler continuare a vedere un quadro distorto non ha senso. I Della Valle ci hanno salvato dal baratro, ma non si può pensare che dopo di loro non ci sia nulla. Fossi in Della Valle sarei molto più offeso da chi non mi contesta. Va apprezzato chi critica tutti i miei errori. Chi non lo fa vive di speculazioni: mi vuole bene, perché sa che se andassi via non avrebbe voglia di rimettersi in gioco. Il tifoso è ucciso.
Arrivano solo freni dall’alto, bugie: calciatori e tifosi si rinchiudono in un angolo, isterici ed increduli. I giocatori vanno avanti perché garantiti da contratti intoccabili, tuttavia non escludo che alcuni manchino di profondità ed etica, e di professionalità”.

Si parla dei giovani Milenkovic e Vlahovic in arrivo dal Partizan. Come sono questi ragazzi?
“Milenkovic, difensore centrale, è bravo, grosso fisicamente, va per i 20 anni, e devo dire che sa far valere la fisicità e la personalità. Sembrerebbe pronto, ma gioca in Serbia, e il campionato non è un test affidabile. Va seguito, visto agli allenamenti, in tante partite. Credo la Fiorentina si sia ancora servita di Ramadani che ha competenza ESCLUSIVA per il mercato estero, come sempre, salvo poi indovinarne uno. Vlahovic è invece molto giovane e per esprimere un giudizio dovrò vederlo e seguirlo meglio”.

Di recente Antognoni è tornato alla Fiorentina. Credi che alla squadra viola servirebbero anche altri uomini di calcio?
“Ci sono delle figure nella Fiorentina che nel loro settore avrebbero capacità non indifferenti, anche Cognigni, come amministratore. Il progetto della famiglia è questo, e non ci si può stupire. Rogg ritengo che sia in gamba, Salica lo stimo moltissimo. La Fiorentina ha due figure che operano sul mercato, Freitas e Corvino; il primo ha un ruolo ignoto, se non aiutare Pantaleo. Corvino è il responsabile tecnico, e non mi piace come sceglie giocatori, come agisce. Manca spessore, nei rapporti, nelle trattative. Corvino ha tante qualità, ma non quella della costruzione di una squadra di calcio. La Fiorentina avrebbe dovuto ottenere qualche vittoria, con il suo blasone. Sicuramente Corvino segue gli input della proprietà, ed ha poche disponibilità. La Fiorentina però con Macia e Pradè aveva trovato una strada perfetta: la scelta di affidare tutto a Cognigni e Ramadani li ha svuotati di motivazioni. Macia e Pradè invece hanno reagito da signori, con il silenzio. Non hanno speculato con alcuna dichiarazione. L’unica soluzione erano davvero le dimissioni. I Della Valle non licenziano per pagare un altro stipendio, se ne fregano. E’ impossibile ottenere risultati con una situazione di questo tipo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

30 commenti

  1. Brovarone dice cose che giornalisti leccavalle non osano dire per paura di essere ignorati e messi in un angolo. Una proprietà che è la peggiore assoluta,statisticamente parlando almeno, della nostra storia, vivacchia alle spalle dei tifosi creduloni e speranzosi che prima o poi qualcosa cambi. Invece niente, incuranti della indifferenza e apatia che ha pervaso tutta la tifoseria tirano dritto verso le loro mete: pliusvalenze, bassi costi mnefreghismo dei risultati e vivacchiameno in attesa del gran colpo finale (quello che recupera tutte le spese pregresse con plusvalenza integrata). Chia sssite indifferente a questo stillicidio è complice, altro chè tifoso viola! Mai più allo stadio con questa dirigenza e proprietà e se fossi stato Antognoni non avrei mai accettato di fare da foglia di fico ed avrei aspttato una nuova proprietà per il grande rilancio. Con questi non si va da nessuna parte.

  2. Si stà parlando di calcio!!!!??!!! Raffreddiamoci un pò tutti non solo brovarone!!

  3. Brovarone!!! Ma basta!!! È oltre il ridicolo..

  4. Il bagno di sangue ci vorrebbe ma nel….. mister procuratore del niente

  5. Era piu’ adatto un bagno nello champagne visti gli stipendi .

  6. secondo me venderanno vedrete spero nel giro di poco entro giugno luglio una volta partito iter stadio dopo presentazione

  7. Antonino non ci sto al tuo giochino: dimentichi Yakovenko, El Hamdaoui,Benalouane, Tino Costa, Commper etc e per pari opportunità Jovetic, Nastasic, Cuadrado, Ljajic,Toni…tutti i direttori sportivi fanno fiori e poi ci c….o sopra.

  8. Bagno di sangue,che orribile titolo,ma che è successo un’attentato? Calma

  9. Prade e Macia, due signori (cosa molto importante) e due grandi esperti di calcio. In un solo mercato portarono: Gonzalo, Savic, Alonso, Cuadrado, Pizarro, Valero, Aquilani, Mati.
    Corvino, che non ho ancora capito quali qualità abbia, ha invece portato Diks, Salcedo. Olivera, Milic, Sanchez, Cristoforo, Tello e Toledo.
    Non sono proprio come i primi ma ci vanno molto molto vicini. Fortuna che Sousa ha fatto,prendere Kalinic e lanciato alla grande Bernardeschi e Chiesa.

  10. Sinceramente a me la chiave di lettura rapporto procuratori proprietà mi fa solo cadere i tesori di famiglia.. capisci che codesto personaggio ne faccia parte ma la leccatina verso la curva a cui codesto signore deve molto della sua fama e la ricostruzione incentrata sui prodi Macua-Pradè contro i barbari mi sembra francamente stucchevole.Il meglio di sè codesto personaggio lo da quando si esprime sulle qualità e caratteristiche dei giocatori.Li sembra davvero ci capisca qualcosa..

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*