Un caos chiamato portiere. Tra un Dragowski in partenza e i rumors su due numeri uno

Il portiere Dragowski. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

La vicenda del portiere, dopo che Tatarusanu ha osservato un turno di riposo in Europa League per testare Lezzerini, ha posto la questione Dragowski. Fra infortunio e mancate chance, il portiere polacco – nonostante l’investimento estivo – sembra più sul piede di partenza che in attesa di misurarsi con la concorrenza interna per una maglia da titolare. Anche perché, secondo quanto scrive La Nazione, non si fermano le voci che vogliono la Fiorentina in contatto con l’Atalanta (per Sportiello) e con il Rennes (per Costil). Dunque, proprio come già accaduto alla fine degli affari d’estate, la società viola non ha abbandonato del tutto l’idea di poter inserire in rosa un altro numero uno. Con ampia propensione a una maglia da titolare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Vergognosi comprano un giovane promettente in un mercato da barboni e poi???? Allora potevano spendere quei soldi in un altro giocatore o tenerseli in tasca come hanno fatto abitualmente negli ultimi anni.

  2. Va benissimo, ma Dragoswsky non deve essere venduto, ma ceduto in prestito per aquisire esperienza nel nostro campionato; io penso che sia migliore di Lezzerini, in ogni modo valorizzarlo perchè è un valore della società…poi se si cambia allenatore, tutto può tornare in gioco

  3. Non dimentichiamo che Dragowski ha commesso il grave reato di lesa maestà… ha detto a Sousa che voleva giocare!

  4. Boh, … ma perché è stato preso? Per valorizzarlo come panchinaro?
    In sintesi, come sa stare in panchina lui non ci sa stare nessuno?… Chi ci capisce qualcosa complimenti!

  5. comporatmento societario incomprensibile 🙁 ma già, sono i Della Valle con i loro meravigliosi dirigenti… e allora si capisce tutto! che tristezza…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*