Questo sito contribuisce alla audience di

Un centrocampo a tre? L’ipotesi c’è! Come cambierebbe la Fiorentina

Badelj e Sanchez in una fase di gioco. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Molto probabilmente la Fiorentina scenderà in campo con un 4-2-3-1 così come abbiamo prospettato nell’articolo di stanotte ma tra le soluzioni provate dalla squadra c’è anche quella del centrocampo a tre, nonostante l’assenza di Borja Valero. Come cambierebbe la Fiorentina? Fuori un esterno, a rimetterci sarebbero Tello e Chiesa che sicuramente partirebbero dalla panchina e ne beneficerebbe invece Sanchez che sarebbe schierato assieme a Badelj e Vecino. Una possibilità, che segnaliamo, ma che però non vediamo di certo come la principale arma a disposizione di Sousa per il match di stasera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Tutto è possibile, ma alcune cose sono improbabili. Se davvero fa una cosa del genere, mette Bernardeschi, o Chiesa, a destra, meno Tello. E mette una sola mezzapunta, Ilicic, o lo stesso Bernardeschi, dietro a Kalinic o Babacar. E a sinistra mette di sicuro Maxi Olivera. Un 3-5-1-1 molto offensivo. Non tocca la difesa a 3, che diventa a 3+1, con Sanchez. Modulo più coperto con grande densità a centrocampo, e una sola punta. Se ho imparato a conoscere Sousa è l’unico modulo in cui 3 centrocampisti centrali possono giocare insieme contemporaneamente.

  2. Albertoviolaclubroma

    Più che Sanchez,con un centrocampo a tre farei giocare Cristoforo, forse difende meno,.a se vuoi provare a vincere….
    Forza Viola!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*