Un confronto irrinunciabile

Andrea Della Valle e Paulo Sousa. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Oggi la Fiorentina sarà di scena a Bologna, in un acceso derby dell’Appennino. Vietate altre distrazioni. Ma nei prossimi giorni sarà necessario un confronto tra la società e il tecnico. I Della Valle stanno lavorando per la cittadella, il punto di partenza di una sfida. Ancora più ambiziosa. Proprietà e Sousa potrebbero benissimo tornare a sognare insieme. Altrimenti è chiaro che a fine stagione le strade si separeranno, secondo quanto riporta La Gazzetta dello Sport.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. Sousa le dimissioni doveva darle il 31 gennaio scorso dopo sarebbe dovuto andare in conferenza stampa a fare una bella dichiarazione che smascherava definitivamente Diego Andreino e Gnigni!!! Non lo ha fatto per amore dei quattrini e per troppa autostima (pensava sarebbe riuscito ad arrivare comunque nelle prime tre). Ora è tardi in ogni caso a giugno andrà via senza troppi rimpianti

  2. Chiederei più che altro spiegazioni sulle due ultime conferenze stampa “di rottura”, con scaricabarile su mercato (Capezzi) e obiettivi (sogni e realismo). Che abbia ragione lui è indiscutibile, però aveva detto di aver accettato tutto. Ha cambiato idea? Nel frattempo le partite raccontano di una mediocrità anche tattica.

  3. Fossi Sousa resterei , per smascherare i veri responsabili proprietari dirigenti !

  4. Fossi in Sousa darei le dimissioni per far contenti i Leccavalle che pensano che sia Sousa il problema di tutti i mali, quando i tifosi intelligenti sanno chi è il vero colpevole o colpevoli.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*