Questo sito contribuisce alla audience di

Un derby stellare per acquistare Alonso

C’era una volta in cui Marcos Alonso era un onesto esterno sinistro che però faticava per adattarsi al calcio italiano, tant’è che la Fiorentina, che lo aveva acquisito a costo zero dal Bolton, decise di mandarlo in prestito sei mesi al Sunderland. Da lì in poi però la carriera dello spagnolo ha preso una china incredibile. Protagonista in viola con Paulo Sousa alla guida, poi il grande balzo al Chelsea con lo scudetto conquistato in Inghilterra e la vetrina della Champions League. E ora per lui si parla di un derby stellare di mercato per accaparrarselo: Real Madrid da una parte, Barcellona dall’altra, pronto a contenderselo a suon di euro.

Chi aveva visto in lui grandi doti, per inciso Eduardo Macia, aveva sicuramente visto giusto all’epoca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti

  1. Mi fate ridere io ho l abbonamenro da trenta anni e quando si e’ preso era un brocco per tutti. Ora tutti alonsiani fate pena. Leccavalle e non . Si tiene la viola e si incita chi c’e’. Il resto e’noia.

  2. A proposito di voltagabbana….. Io ricordo molto bene i discorsi dei soliti, quelli che capiscono un giocatore dopo averlo visto un paio di volte, dove il giocatore veniva definito un brocco totale. Ricordo bene le grasse risate fatte quando si è venduto a quella cifra. Ora gli stessi ricordano ben altre cose….. Misteri della vita…

  3. Se penso a tutti i rincoglioniti leccavalle che dicevano “vedrete che maxi Olivera sarà sicuramente più forte” mi ci scappa da ridere.

  4. Semplice: ha fatto tutta la trafila nelle giovanili del Real…ha un fisico possente e potente…è veloce forte di testa ed ha un gran tiro….basta??? A già ..ma noi preferiamo Biraghi e Maxi Oliveira perché li ha presi l incompetente pugliese … sull operazione Alonso,proposta a Corvino da Macia l ultimo anno della sua prima esperienza a Firenze invece..

  5. Avvolte il lecci fanno limoni… Ancora non capisco x me rimane un mistero.

  6. Si, ma quanti (stampa compresa) dicevano che al posto dei piedi aveva dei ferri da stiro? Non ve lo ricordate più?

  7. teniamoci stretti Corvino ah ah ah
    i bei tempi andati

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*