Questo sito contribuisce alla audience di

Un duello che non s’ha da fare

Federico Bernardeschi e Domenico Berardi sono due dei talenti più importanti del presente e del futuro del calcio italiano. I due ricoprono sostanzialmente lo stesso ruolo, anche se il numero dieci della Fiorentina ha imparato a ricoprire altri ruoli grazie al lavoro di Paulo Sousa: le somiglianze tra i due non finiscono qui, dato che entrambi sono mancini e nati nel 1994. Bernardeschi e Berardi però, non si sono (quasi) mai affrontati nelle partite di campionato delle loro squadre: nella stagione 2014-15, la prima del talento di Carrara in prima squadra, all’andata era squalificata la stellina del Sassuolo mentre al ritorno era indisponibile il numero dieci gigliato, alle prese con la riabilitazione dopo la frattura al malleolo. Nella stagione successiva è ancora Berardi a saltare la partita d’andata a causa di un’altra squalifica da scontare, mentre al ritorno il neroverde è titolare e gioca novanta minuti, mentre Bernardeschi parte dalla panchina ed entra solo negli ultimi venti minuti. Arriviamo così al campionato attuale e alla partita di questa sera, nella quale il talento di Carrara sarà in campo e proverà a trascinare la Fiorentina alla vittoria, mentre Berardi è ancora out per un problema al ginocchio che lo tiene ai box da fine agosto. Il duello tra i due dunque, è rimandato al girone di ritorno, sempre che non ci sia qualche problema ad impedire la sfida tra i due talenti del calcio italiano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*