Questo sito contribuisce alla audience di

Un duro test per la retroguardia viola, orfana di Laurini

In novanta minuti, anche la squadra più forte del mondo, prima o poi, si troverà costretta a difendere. Ecco. Domenica alla Fiorentina capiterà spesso. E sarà dura. Come scrive La Repubblica, la davanti la Roma può contare infatti su gente come Perotti, Dzeko ed El Shaarawy. Se non è il meglio della Serie A, poco ci manca. Almeno in questo momento. Se poi aggiungiamo le difficoltà viola (certificate una volta di più dalla gara col Crotone) è fin troppo semplice capire quanto quello di domani pomeriggio, per la difesa della Fiorentina, rappresenti uno stress test terribile. Anche perché mancherà Laurini. Uno che, arrivato tra la scetticismo generale, nel giro di qualche settimana ha convinto tutti. Affidabile, concreto. Poco appariscente ma efficace. Un terzino vecchia maniera. Magari non bravissimo ad attaccare, ma sicuro nella fase difensiva. Molto probabilmente, Pioli scioglierà all’ultimo le riserve su chi sostituirà il terzino transalpino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*