Questo sito contribuisce alla audience di

Un giovane italiano del Chievo nel mirino di Pantaleo Corvino

Secondo quanto riporta Sky la Fiorentina ha messo gli occhi su Fabio Depaoli, mediano classe 1997 del Chievo Verona. Il giovane, italiano, piace tanto a Pantaleo Corvino che nelle prossime ore, come approfondito dalla nostra redazione, vuole bloccare Depaoli per poi affondare il colpo appena la Fiorentina ne avrà la possibilitàIl Chievo ha aperto alla cessione del giovane centrale dopo aver acquistato Gaudino. Depaoli vanta già 6 presenze in Serie A con oltre 400 minuti giocati e un’espulsione rimediata in Genoa-Chievo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

11 commenti

  1. ci sono tanti fattori da prendere in considerazione sul perché da noi si faccia più fatica.. Innanzitutto all’estero ad esempio in Germania e Inghilterra ci sono strutture migliori delle nostre, in Spagna che hanno strutture mediamente come le nostre invece ci sono i 2-3 top club che hanno delle cantere eccezzionali che fanno giocare i giovani in serie B spagnola con percorsi ben studiati per farli migliorare che danno enormi frutti..
    Poi bisogna anche valutare la capacità di investimento nel movimento giovanile che in Germania è tutelato e tenuto sotto controllo dai centri federali, mentre le squadre inglesi e le solite spagnole hanno budget che non hanno paragoni!!
    Noi il prossimo anno avremo un campionato primavera che sarà decisamente più competitivo e farà diminuire il balzo che c’è da giovanili a prima squadra.. Questo sarà un primo passo molto importante che permetterà di avere più chiesa prendendolo come esempio di percorso.. Ma fino ad oggi il salto era decisamente grande per tenerli in rosa e non c’era modo di avere squadre secondarie dove farli crescere che aiutasse veramente nel percorso.. Ovvio quando uno è forte emerge in ogni caso ma dai 19 ai 22 deve essere messo nelle migliori condizioni per poter migliorare, cosa che andando in prestito in squadre mal organizzate spesso non succede..
    Inoltre se uno resta o uno arriva come quelli detti da te de paoli meret bonazzoli ecc deve avere la garanzia di poter aver un certo minutaggio.. Come successo quest’anno a chiesa ma non ad Hagi chiuso da un improbabile Cristoforo trequartista.. E per farlo secondo me è giusto ce ne sia uno per ruolo circa in modo da non ostacolarsi a vicenda..
    La cosa più importante comunque per farli giocare è costruire una rosa che costringa l’allenatore ad usarli a patto che siano considerati quanto meno utili dallallenatore stesso..

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*