Questo sito contribuisce alla audience di

Un mancino sul campo, un ironico nella vita

Astori in primo piano. Foto: S.D.C./Fiorentinanews.com

Come scrive La Repubblica, Astori è il simbolo della vecchia guardia che guida un gruppetto di ragazzi entusiasti e volenterosi. Un trentenne e un teen ager: lui e Federico Chiesa, testimonial di un nuovo corso che cerca una difficile ripartenza in mezzo alla folla di dubbi che inevitabilmente porta con sé. Il “bambino” è presente e futuro, l’altro la certezza del presente, quello che accettando di restare qui e di guidare questo spogliatoio, offre una garanzia. Astori è un mancino sul campo e un garbato ironico nella vita e sui social. Sul suo profilo instagram si descrive così: designer di fama mondiale e calciatore nel tempo libero. Un modo irriverente di raccontare la sua passione per il design. Ieri come oggi, l’impatto del nuovo capitano viola non passa inosservato. Né in campo, né nello spogliatoio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Astori mi sembra un pò molle quest’anno…spero di sbagliarmi.
    Per guidare una squadra non basta essere bravi, serve carattere da leader e serve che il gruppo ti riconosca come tale.

  2. Astori pensi solo al campo e a dare il massimo e vale per tutti.

  3. ITRIPPAIODI55ROSSO

    CAPITAN ASTORI ! BUON DIFENSORE , NON ECCELSO MA BUON DIFENSORE! SPERIAMO CHE FACCI UN OTTIMO CAMPIONATO , PERCHÉ CE NÈ BISOGNO , QUEST’ANNO MI SA TANTO CHE BISOGNA LOTTARE PER NON RETROCEDERE! LA SOCIETÀ ANCORA LATITA! IN SENTE PARLÁ PIÙ NESSUNO , TRANNE CHE GNIGNIGNI PER STUPIDAGGINI (OVVIAMENTE)..CORVINO DOV’È !? SECONDO ME LÈ AI MERCATO , NON QUELLO SERIO DEI GIOCATORI MA I MERCATO DELLA FRUTTA E VERDURA…SECCA E AVANZATA…TANTO GLIÈ MANICHINA CORTA!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*