Un modello da prendere ad esempio

L'abbraccio tra Paulo Sousa e Montella. Foto: LF/Fiorentinanews.com
L'abbraccio tra Paulo Sousa e Montella. Foto: LF/Fiorentinanews.com

Nella scorsa stagione la Fiorentina subì due belle batoste nel giro di un mese: il 7 aprile venne fatta fuori dalla Coppa Italia con lo 0-3 subito dalla Juve, il 7 maggio perse per 3-0 anche a Siviglia e lasciò di fatto lì l’Europa League. Due botte che potevano essere fatali e invece la reazione fu esemplare, anche per merito della gestione mentale del gruppo da parte di Montella: cinque vittorie nelle ultime cinque di campionato, tra Cesena, Empoli, Parma, Palermo e Chievo per superare in volata il Napoli, proprio sul traguardo. La Fiorentina di Sousa sembra aver similmente smarrito molte delle motivazioni stagionali ma quel modello lo deve tenere ben presente, per rispetto di tutti, cercando di raccogliere il più possibile da questo stralcio conclusivo del campionato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*