Un no per Cigarini che raffredda i rapporti con l’Atalanta

Di affari con l’Atalanta, la Fiorentina non ne conclude in pratica dall’accoppiata Pazzini-Montolivo, visto che né per Bonaventura, né tanto meno per l’accoppiata Zappacosta-Baselli ci fu il verso di trovare un accordo, per ragioni varie. Per Grassi sembrava fatta e invece ecco arrivare il Napoli, che se lo porta a casa sfruttando la distanza tra la domanda e l’offerta, comunque non così elevata. Ci hanno riprovato le due società con Luca Cigarini, desideroso di venire a Firenze ma anche di lasciarsi bene con la società che lo ha accolto diverse stagioni fa; per questo il classe ’86 non ha forzato la mano ed ha permesso all’Atalanta di fare muro. Ora però, secondo il sito ufficiale di Alfredo Pedullà, i rapporti tra Firenze e Bergamo sarebbero congelati: di fatto gli orobici non accetterebbero ora neanche una proposta da quattro milioni, visto il veto di Reja su Cigarini, e la Fiorentina non sta appezzando particolarmente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Bobby Caponata

    Un no…? L’ennesimo no.. Ci prendano in giro da anni.

  2. Claudio,San Miniato

    mi importa poco degli affari con l’Atalanta, il problema semmai è trovare il centrocampista che sostituisca Suarez e cosa ancora più importante è il perchè non riusciamo a fare affari con molte società. sembra che la viola si sia fatta terra bruciata intorno, troppe volte succede che noi trattiamo i giocatori e poi le società li danno agli altri e anche per meno, molto meno, Bonaventura, in primis

  3. tifoso inquietante

    Succursale di Galliani… machissenefrega!!!
    Giocatore che offre buone alternative, ma sicuramente non un campione!!!

  4. Ah, dimenticavo, Cigarini è un calciatore mediocre!

  5. Personalmente smetterei di provare a fare affari con l’Atalanta. Abbiamo già avuto segnali che con noi non vogliono trattare e che ci chiedono non il valore dei calciatori che poi vendono a meno a Torino, MIlan,ecc., ma di più. Per cui ce ne dovremmo fare una ragione e rivolgersi ad altre parti. Si vede che i soldi della Fiorentina sono diversi da quelli degli altri. Personalmente spero che tornino nella loro categoria di competenza, cioè in serie B.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*