Un patrimonio da recuperare e rilanciare

Babacar in campo a Bologna. Foto: Fiorentinanews.com
Babacar in campo a Bologna. Foto: Fiorentinanews.com

Corvino ha cercato di venderlo per tutto il mercato, ma alla fine Babacar è rimasto a Firenze e adesso Paulo Sousa dovrà trovare un modo per recuperare e rilanciare l’attaccante senegalese. La valutazione data al numero 30 viola da parte del direttore gigliato viola è stata probabilmente troppo alta e le società interessate sono rimaste spaventate dalla richiesta della Fiorentina, pari a dieci-dodici milioni di euro. Gomez e Rossi hanno detto addio a Firenze, mentre l’ormai non più tanto giovane Babacar vestirà la maglia viola almeno fino a gennaio e dovrà rimettersi a lavoro. Sui nastri di partenza il suo ruolo sarà quello di vice Kalinic, con la possibilità di giocare il girone di Europa League da titolare. E sono proprio queste le partite in cui dovrà dimostrare a Paulo Sousa di essere un giocatore su cui poter fare affidamento anche in partite importanti. Altrimenti, a gennaio o a giugno, per Babacar l’unica ipotesi possibile sarà la cessione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

10 commenti

  1. Cisko,l’analisi è perfetta.Io non sono convinto che sia indolente,per me è lento di suo nei primi passi,e non ha l’intelligenza calcistica.Quale che sia il motivo comunque,una cosa è certa,sta sempre in ritardo su quel pallone.Avrebbe dovuto trovare da ragazzino un allenatore che gli facesse capire che quando il compagno alza la testa,e tu hai notato che ti ha scorto,devi già iniziare ad andare incontro a quel dannato pallone,a prescindere se la passerà a te,o noComunque è un aspetto che ormai nessuno gli può più correggere.L’unico modo per valorizzarlo sarebbe farlo giocare con Kalinic.

  2. Sarà dura recuperarlo e rilanciarlo con l’integralista Souza!!

  3. Babacar è indolente.
    Poi è sempre in ritardo sotto tutti gli aspetti: dai movimenti in campo, al pressing.
    Ci arriva sempre un attimo dopo.
    Parte sempre dopo.
    Mi sembra che si muova solo su invito (urlo) di Sousa dalla panchina che lo segue passo-passo.
    Certe cose proprio non gli entrano in testa.
    Inoltre non ha tutti quei numeri che si vorrebbe far credere.
    Non lo ha voluto nessuno a 10 milioni, ma nessuno ha messo sul piatto neppure poco piu della metà!
    Corvino esagera perché è una sua pianticella su cui aveva scommesso con DDV ai tempi (2008/2009).
    La verità è che se ti danno 5 milioni per Babacar devi inginocchiarti e ringraziare!!!

  4. Proviamolo per un paio di partite da seconda punta, può diventare la rivelazione di stagione

  5. erossi@gmail.com

    Gentile redazione continuo a non capire tutti questi complimenti a Corvino per aver “venduto “34 giocatori!
    Potreste spiegare quanti dei 34 sono stati regalato o prestati e quanti effettivamente ceduti con un corrispettivo?invece l’unico che avrebbe dovuto vendere Babacar non è riuscito a piazzarlo ne in Italia ne in Europa! !!!!

  6. Ciondola, e’ vero, ma se gioca un campionato fa 20 reti con qualsiai squadta

  7. E ciondola anche nel percorso spogliatoi-panchina. Lui è un altro errore di Pradè, un rinnovo da top per un flop.

  8. Anonimo Bancario

    Dai Baba io faccio sempre il tifo per te….hai senso del gol usalo !!

  9. E’ da capire se e’colpa di Baba che si e’ adagiato (alla Balo per capirci) o se e’ Sousa che non lo vede.

  10. Forse è ora che Sousa che osi in alcune partite affiancare Babacar a Kalinic per evitare che il croato esaurisce le energie con il pressing continuo e al girone di ritorno lo troviamo sfiancato come il precedente campionato.Sono sicuro che sarà benefico e produttivo per tutti e due.FVS

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*