Un Pepito un po’ più lontano

Anche Sousa si è sbilanciato un po’ più del solito sulla situazione relativa a Pepito Rossi: il calciatore sostanzialmente verrà lasciato anche piuttosto libero di valutare individualmente il da farsi. D’altronde che l’attaccante viola punti gli Europei non è un mistero e lo stesso tecnico portoghese gli ha un po’ passato il pallone, lasciando a lui la scelta migliore per poter tornare se stesso. Il suo è un caso decisamente particolare, come tutti sanno, ed è ipotizzabile che se dovesse chiedere via libera alla Fiorentina, i Della Valle lo lascerebbero libero. Con la speranza magari di ritrovarselo finalmente in condizioni accettabili per l’inizio della prossima stagione. In attesa di gennaio, oggi Pepito sembra un po’ più lontano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

10 commenti

  1. Ora non credo possa pretendere di giocare pero’ mi sarebbe piaciuto vederlo titolare nelle 7 gare di coppa(europa league e coppa italia) + una o due in campionato, cosi’ facendo avrebbe giocato da titolare la metà delle gare(e senza pregiudicare molto) e avremmo avuto un idea sulla sua condizione , se giocava malino e continuava a chiedere di + alloral’unica era il mercato pero’ ci sta il rischio di perdere quello che ti fa fare il salto di livello seppure x me quest’anno puo’ solo fare un anno di transizione e se le cose vanno bene nella prossima stagione si vedrà un Rossi in forma.

    Del resto pure Babacar e Kalinic(rebic pero’ nn tanto che era da prestito e x me lui diveva lasciare spazio a pepito) dovevano giocare e hanno meritato + spazio come Ilicic pero’ europa league nella prima fase forse doveva servire x pepito e x i ragazzi .
    Comunque la seduta è tolta , situazione difficile, in prestito nn te lo prendino x aiutare a noi e se fa bene poi nn è scontato riportarlo all’ovile, devono decidere se crederci o meno, in tal caso tothenam e spezzoni in campionato ma quasi sempre?

  2. marcello bertolini

    questa e’ una societa’ di ………. e mi meraviglio di una cosa , che noi tifosi ancora gli diamo credito a questi leccavalle e compagnia loro fanni i ***** propri e noi a sbavare dalla rabbia. se pepito con tutto il rispetto fosse stato in unaltyra societa piu seria da parecchio tempo avrebbero risolto la questione. vuoi gioacare perche vuoio andare all’europeo bene. trovati una squadra che e’ disposta a giocare in 10 e poi vai.

  3. Se dovesse andare alla sampdoria in cambio di Muriel,sarebbe l’affare del secolo.

  4. bonolverdicchio

    PIPINO È SEMPRE STATO INSOFFERILLO: RIORDATE CON PRANDELLI? POI SI SCOVERSE CHE ERA RIROTTO. IL PROBLEMA È CHE SE GIUOCA LA VIOLA RISCHIA DI PERDERE ALTRI PUNTI MA SE NON GIUOCA NON RECUPERA. CHE FARE? IO LO CEDEREI. LA SEDUTA È TOLTA. MA…PERÒ… LA SEDUTA È TOLTA.

  5. Faccio una previsione: Pepito adesso non può competere, vuoi per la forma, vuoi per il modulo, vuoi per la sfiducia dopo anni di sofferenze, ma sono sicuro che se dovessero prestarlo al Bologna,nella gara di ritorno contro di noi ci segnerà uno o due gol e così rinverdirà la conclamata storia che vuole ogni ex in gol contro la Befana (Che siamo noi).Così è stato fatto felice Salah (quello che non doveva mai giocare in Italia), Cuadrado (quello che alla Juve mai) e sarà per Rossi (quello zoppato)

  6. ..segue– Questione di punti di vista,IO AVREI PROVATO A RECUPERARE ROSSI PER TUTTO IL GIRONE DI ANDATA SPERANDO DI AVERLO AL MEGLIO NEL GIRONE DI RITORNO… anche perche’ in 15 partite il Rossi vero ti porterebbe il TRIPLO dei punti che potrebbe portarti ILICIC O BABACAR–Se poi A QUESTO PUNTO si scopriva che Rossi e’ un EX GIOCATORE AVREMMO POTUTO DARLO IN PRESTITO E FARCI PROVARE A QUALCUN ALTRO..MANDARLO VIA SENZA AVERCI PROVATO E SPERARE CHE ALTROVE TORNI AD ESSERE CAMPIONE E’ DA VERI D…

  7. Marco, secondo me sei piu’ tu che non capisci.Se il caso Rossi fosse capitato al Napoli con Huguain ,dubito che avrebbe giocato dieci minuti ogni tre partite per paura che facendolo giocare avesse portato meno punti e meno gioco di UN ALTRO e alla fine del girone di andata lo avrebbero mandato in prestito al Bologna. C’era da recuperare un fuoriclasse che aveva bisogno di mettere sistematicamente minuti nelle gambe e certamente lo avrebbero fatto, ORA TIENITI ILICIC SE PENSI DI CAPIRCI DI PIU’

  8. Per me l’argomento era chiuso 1 anno e mezzo fa…era da scaricare.
    Mi auguro seriamente che venga venduto.

  9. Non sei Tu che non capisci ?
    La Fiorentina ha pazienza…..
    .. è Pepito che non ne ha e vorrebbe andare sempre in campo dall’inizio per arrivare alla forma più rapidamente possibile.
    Invece noi dobbiamo guardare agli obiettivi della squadra ( primi tre posti? ) e non possiamo fermarci ad aspettare nessuno.
    Se Giuseppe ( che coll’ immenso Borja è il mio e, spero, nostro idolo ) pensa sia meglio per lui scendere dal tram e risalire tra 6 mesi la Viola lo accontenterà : il nostro augurio sarà quello di rivederci in Champions la prossima stagione.
    Forza Viola e … forza Fenomeno

  10. La situazione di Pepito era ampiamente prevedibile dopo il lungo stop, il punto è che è inutile coccolare un giocatore fino a che è infortunato e poi sul più bello non c’è la pazienza di aspettarlo in campo. In questi casi ci sono due fasi di cui bisogna farsi carico: l’infortunio e il recupero, ovvio che è molto tempo ma allora si doveva avere il coraggio di affrontare l’argomento in estate immaginando che in campo non avrebbe potuto dare lo stesso apporto di prima fin da subito.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*