Un piccone per abbattere il muro Lisandro. Ma l’orologio fa tic-tac e da domenica…

Lisandro Lopez Benfica

Un’altra settimana all’insegna della trattativa e dalla diplomazia, poi stop. La giornata di domenica dovrebbe porre la parola fine al capitolo Lisandro Lopez. Per quei pochi che ancora non lo conoscono, rammentiamo che stiamo parlando del centrale del Benfica che piace molto alla dirigenza della Fiorentina e al tecnico Paulo Sousa, e che era stato indicato come il primo obiettivo per il rafforzamento del reparto arretrato. Se i lusitani continueranno a dire no e a fare muro davanti alle offerte gigliate toccherà riposare il piccone e, per forza, cambiare rotta. De Maio, Goldaniga, Mexes e Ranocchia, sono le alternative più credibili all’argentino in questo momento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

14 commenti

  1. a prenderci Cáceres che ha il contratto in scadenza?
    la juve piuttosto che perderlo a zero (non è come noi…), monetizzerà sicuramente
    gli offriamo 3 ml e abbiamo risolto il problema della difesa!!!!

  2. Basta con questa storia, chi è ala fine ? vada al diavolo e ci si riprenda un pò di dignità . E’ mai possibile che si deva continuare così per mesi ? ce ne sono altri buoni e magari meglio, se si va avanti così si finisce di perdere anche quelli.

  3. basterebbe mettere uno che ci capisce di calcio, cioè Antognoni
    i campioni li prendi quando non sono famosi
    ditemi i giovani stranieri della fiorentina che sono diventati campioni
    guardate quelli dell’udinese, o Cavani del quale si discute oggi,Vasquez,Dybala,etc.
    Noi invece spendiamo x Wolski,octavio,bakic,rebic,hegazy,Gilberto
    poi iakovenko,el hamdoui,Baez o acquistoni tipo Marin, Anderson, sissoko, Richards,olivera,santiago silva,etc
    e ho detto i primi che mi sono venuti in mente

  4. gino cassanmagnago

    consiglio solo di prendere Al SHARAAWI e WERSAIKO e magari qell LOPEZ di cui si continua a parlarne perciò non si combinerà niente.
    Gino tifoso viola brianzolo.– Però sempre FORZA VIOLA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*