Questo sito contribuisce alla audience di

Un po’ Iachini, un po’ Schwarz, sulla scia di Dunga: la Fiesole ha trovato il suo idolo?

Arrivato un po’ in sordina, anche se per una cifra importante, intorno ai 7 milioni di euro: Jordan Veretout è stato il primo vero volto del mercato, di quello dei giocatori pronti e non delle scommesse. A San Siro e al Bernabeu ha composto la mediana a due, prima con Sanchez e poi con Badelj: meglio nella seconda uscita, dove i compiti di regia li poteva delegare al croato, al punto da liberarsi da ogni timore e andare a segnare anche il gol del vantaggio contro le Merengues. Come scrive Repubblica, l’ex St. Etienne è un po’ un mix tra Beppe Iachini e Stefan Schwarz, grinta ma anche piede, l’ideale per la doppia fase: una sintesi interpretata ancor meglio da un super ex della storia viola, come Carlos Dunga. Tre nomi non a caso, che si sono guadagnati rispetto e cori da parte della Fiesole; e chissà che la partenza positiva e il suo ruolo non lo rendano prototipo ideale per ricevere questo tipo di attenzioni dal tifo viola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

11 commenti

  1. Deve evitare di perdere palloni sanguinosi. La prima rete del real nasce da un suo errore.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*