Un probabile futuro capitano

Astori in primo piano. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Personalità e intelligenza tattica. Queste sono le due caratteristiche di Davide Astori emerse in maniera notevole nella scorsa annata con la casacca viola dopo la parentesi in chiaroscuro con la maglia della Roma. Certo, le sbavature non sono mancate, come l’ultima piuttosto clamorosa compiuta in complicità con Tatarusanu nell’amichevole contro il Valencia. Ma nonostante tutto, il cuore, lo sfogo e la grinta mostrate nel momento più difficile della Fiorentina l’anno scorso, precisamente dopo la partita persa dai gigliati a Empoli, hanno fatto di lui uno di quei simboli veri per dedizione alla professione e di attaccamento alla maglia. Gli manca solo ritrovare magari ogni tanto il gol come accaduto quando militava con altre squadre e con la nazionale italiana, ma per quello c’è ancora tempo per rimediare. Ecco perché, dopo i veterani Borja Valero e Gonzalo, il centrale ex Cagliari sarebbe uno dei candidati numero ideali per la fascia da capitano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Passi che dopo la partita di empoli eravamo cotti ma addirittura definirci grigliati invece che gigliati…va be sarà il ferragosto…

  2. In periodi di “vacche magre”come questi che non abbiamo nè campioni, nè giocatori di personalità è meglio lasciare la fascia in naftalina .

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*