Un punto di accordo chiamato Villalba

La Nazione di oggi ricorda che Hector Villalba è stato vicino ad arrivare in Italia due volte, prima nel 2014 al Milan e l’anno dopo al Bologna. Ed è esattamente qui che entra in gioco Pantaleo Corvino, poiché sarebbe stato lui stesso a suggerire il giocatore a Paulo Sousa trovando la sua approvazione. L’esterno argentino classe ’94 del San Lorenzo può essere il nuovo acquisto della Fiorentina, dato anche il fatto che in quel ruolo Tello resta sempre più in bilico. L’affare, tra ingaggio e cartellino, arriverebbe a costare intorno ai 7 milioni, mentre Calleri resta una soluzione alternativa e più costosa di Villalba, divenuto adesso un obiettivo principale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Una cosa è sicura che Villalba e Calleri sono due giocatori completamente diversi, che poi per possibilità economiche si potrebbe prendere uno solo dei due è un altro fatto. Comunque fino al 31 Agosto sarà uno stillicidio di nomi

  2. Scusate , ma Mihajlovic del Partizan non vale molto di più di Villalba che è si forte, ma deve avere delle praterie davanti. E quando mai questo può verificarsi con il nostro gioco? Con la Lazio Tello ha avuto l’occasione di partire in contropiede e si è dimostrato all’altezza . Il problema é : vogliamo impostare una Fiorentina di questo tipo ? Ne dubito.

  3. Ok ragazzi hanno sbagliato. Ma chi se ne frega ve lo vogliamo mettere? Tanto chi è Villalba e che mestiere fa in campo lo sanno tutti quelli che frequentano questo sito. Certamente non abbiamo bisogno di chi ce lo vorrebbe spiegare. Io, invece, avrei un commento da fare: è inutile avere esterni veloci, come avevamo anche nel campionato appena finito, se poi giochiamo sempre in orizzontale. Se invece Sousa cambia gioco, mi domando perché non l’ha fatto in questa annata, anziché intestardirsi in un modulo su cui ci siamo avvitati. Ad majora.

  4. Incompetenti allo stato puro….

  5. Altro erroraccio delle pagine sportive di questa fonte giornalistica: Tito Villalba è un’ala pura, giocatore veloce e brevilineo alla Papu Gomez; Calleri è invece una prima punta, magari di movimento e capace di allargarsi anche sulla fascia, ma comunque sempre prima punta. Uno di quelli che ovunque sia andato ha per ora costantemente viaggiato in doppia cifra. Capisco l’urgenza di essere sempre sul pezzo, ma dare un’occhiata a Transfermarkt o perlomeno a Wikipedia, prima di scrivere, sarebbe consigliabile…

  6. Ma chi scrive a La Nazione sa quel che dice?Villalba e’ definito un esterno, alternativa a Calleri che di mestiere fa il centravanti. Mah…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*