Un Roncaglia da applausi e un Tomovic da film horror

Roncaglia avanza palla al piede. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Quello visto in campo ieri sera è apparso come un Roncaglia rigenerato nella sua nuova esperienza al Celta Vigo, tanto da mettere in scena una prova notevole che i suoi ex tifosi non vedevano da un bel pezzo all’Artemio Franchi. Il buon Facundo infatti è stato uno dei migliori in campo nella gara amichevole disputata contro la sua ex squadra. Non solo un bellissimo cross per il gol vittoria di Bongonda, ma anche tanta corsa e numerose chiusure, di cui una decisiva sul connazionale Zarate. A sfigurare invece e non poco è stato invece il suo vecchio compagno di reparto Nenad Tomovic, autore di una gara disastrosa per certi versi e non solo per aver lasciato troppa libertà al diretto marcatore in occasione del gol, ma anche colpevole di essere troppe volte in ritardo sulla sua corsia di competenza per contrastare gli avversari. Insomma, tra due dei giocatori più criticati nella scorsa stagione alla Fiorentina stavolta la spuntata in positivo l’argentino…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

19 commenti

  1. Da questi falsi, mi aspetto di tutto, ma non credo che anche quest’anno abbiano il coraggio di presentarsi ai nastri di partenza senza due difensori, sarebbe troppo, la goccia che fa traboccare il vaso.
    Per il resto, non è un mistero, quoto Berni, prima se ne vanno liberandoci da questo enorme equivoco e meglio è per tutti.

  2. Io son sempre stato un sostenitore di Facundo, che invece è sempre (!!!) stato fatto a pezzi dalla stampa nostrana (nn si sa perché, quando si beccava gol, doveva essere sempre colpa sua). Anche Sousa lo preferiva a Tomovic. Detto questo, ormai è andato, quindi avanti con chi c’è.

  3. La veritá è una sola , questa societá non tramette niente, non trasmette senso di appartenenza a noi tifosi fuguriamoci se riesce a trasmetterla ai giocatori, purtroppo Della Valle & Co più vanno avanti e più dimostrano la loro totale empatia per il mondo del calcio, devono andarsene per il bene loro e della Fiorentina !

  4. Roncaglia a Firenze non ha mai raccolto molti consensi.
    Anche Tomovic ha sempre dimostrato molte lacune: se la Fiorentina vuole crescere in difesa ci vogliono ben altri giocatori…

  5. Ha sempre preso voti bassissimi, è sempre stato criticato e insultato perché scarso come tomovic (forse leggermente meglio), quando ci ha lasciato in 10 dopo pochi minuti in EL momenti lo linciano, però adesso che gioca nel Celta Vigo è diventato un fenomeno… a voi piace solo criticare e rompere le palle!!! POSATE IL FISCO PETTEGOLE DEL PALLONE!!!

  6. Roncaglia non è mai stato apprezzato a Firenze e tutti chiedevano di mandarlo via, ora che non c’è più se ne parla bene; Roncaglia ha sempre fatto la sua onesta partita, a parte qualche pazzia che dimostrava durante la stagione…ho sempre detto che avrei tenuto Roncaglia, perchè è un buon difensore e non se ne trovano molti con quelle caratteristiche, oggi non sanno difendere, troppa libertà di azione agli attaccanti, ieri Tomovic stringeva sempre verso il centro area e lasciava libero l’attaccante sulla sua fascia

  7. Ancora a parlare dei giocatori. Roncaglia a Firenze faceva ridere mentre ieri ci ha fatto il mazzo. La differenza è una sola, e cioè che il Celta aveva un’idea di gioco, noi no. Loro entravano in area triangolando, sovrapponendosi, inserendosi, noi invece si giocava palla a Zarate e speriamo che ne salti qualcuno. Non abbiamo gioco, e senza gioco anche i giocatori buoni rendono poco, figurati quelli sufficienti…

  8. Roncaglia sbaglia complessivamente meno di Tomovic, per cui, a parità di gravi amnesie che ci hanno fatto subire gol molte volte, l’argentino è preferibile al serbo. Per questo era il titolare. Se poi Corvino mi dice che Tomovic aveva rinnovato il contratto e Roncaglia era già in scadenza ed è giusto così, io gli do anche ragione, però siamo più deboli! O Diks esplode e gli frega il posto (ricordate Pasqual che prese il posto al vecchio Pancaro?) o partiamo già mostrando il lato debole agli avversari.

  9. Chi ha scritto questo articolo è come minimo in malafede. Ieri il Celta ci ha fatto il mazzo sulla corsia di destra e su quella corsia ci giocano Alonso e Astori, ed infatti nell’ articolo, in contradizione con quanto scritto, si sostiene che Roncaglia ha fatto il fenomeno. Ieri non si è vinto perché davati, dalla seconda parte della scorsa stagione, non segnano più neppure a porta vuota.
    Nessuna malafede, a prescindere dalle corsie la base dell’articolo è quella di fare un paragone delle prove di due terzini, uno dei quali è un ex viola mentre l’altro veste ancora gigliato. Redazione

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*