Questo sito contribuisce alla audience di

Un sacrificio della Fiorentina per Fernando

FernandoFernando piace alla Fiorentina, ma è praticamente impossibile convincere lo Shakhtar Donetsk a lasciar partire il centrocampista in prestito. Ma secondo l’edizione di Firenze de La Repubblica, la società viola potrebbe anche fare un investimento per acquistarlo a titolo definitivo. La sua valutazione è di poco superiore ai dieci milioni di euro e la Fiorentina può già contare sul gradimento del calciatore brasiliano. Spiraglio anche per Miguel Veloso: un nuovo incontro con l’entourage del giocatore, altro centrocampista, è stato fissato per i prossimi giorni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

27 commenti

  1. capito ADV facciamolo sto sacrificio…coi tuoi soldi, poi ti si offre anche il caffè a casa tua con la tua mocka e le tue tazzine, noi portiamo i cucchiani di carta….e poi 2 terzini, sempre coi tuoi soldi tanto anche se si gioca con la difesa tre fa l stesso li tieni li a fare numero….mah….

  2. Reginaldo ci sono più laureati in economia che tifosi viola

  3. Ma se uno è bravo prendiamolo…occorre sostituire Pizarro o puntiamo Brillante e gli affianchiamo uno giovane come Petriccione o lo compriamo…

  4. se chiedono 10 milioni ,,,noi gli offriamo tre milioni subito,tre fra un anno, e quattro l;ultimo anno.. con i dovuti interessi aloro favore..oppure gli facciamo un contratto in base alle prestazioni..in crescendo o in diminuendo. io vivo in california da 50 anni. per me vendere e comprare sono giuochi… l’importante e’ che il soggetto da comprare si voglia veramente.un giorno mi piacerebbe parlare con il signor Andrea Della Valle..grazie ,arrivederci,viva la Fiorentina/////

  5. Portaci Fernando, dai pensaci tu fai sto sacrificio professore!!

  6. Grande gino sempre sul pezzo!

  7. Ragazzi se vengono fernando e veloso avremmo forse il migliore centrocampo della serie A
    Fernando veloso borja
    Panchina:” aquilani pizarro mati kurtic..”
    scusate ma A quel punto il 3 posto sarebbe l obbiettivo minimo ..

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*