Un secondo posto europeo che non va così tanto male alla Fiorentina

Per la prima volta negli ultimi tre anni la Fiorentina non ha vinto il suo girone di Europa League e si è guadagnata solo all’ultima giornata il passaggio del turno. Non che la squadra viola non valesse il primato ma tutta una serie di fattori si sono messi nel mezzo, in primis i due rossi ingenui contro il Basilea. I viola si presenteranno così da “Non testa di serie” nel sorteggio di lunedì a Nyon, in compagnia di una schiera di gran belle squadre: Siviglia, Valencia, Galatasaray, Shakhtar Donetsk, Fenerbahce, Sion, Borussia Dortmund, Midtjylland, Villarreal, Marsiglia, St. Etienne, Sporting Lisbona, Anderlecht, Sparta Praga, Augsburg. Tutte squadre che i ragazzi di Sousa non incontreranno ai sedicesimi per intendersi, anche perché il Borussia è arrivato alle spalle del Krasnodar, il Marsiglia dietro al Braga, il Villareal dietro al Rapid Vienna ed il Fenerbahce dopo il Molde, tanto per citare alcuni esempi. Non male tutto sommato, se si considera che ovviamente scontri con le altre italiane saranno vietati dal regolamento almeno inizialmente. Certo Liverpool, Tottenham e Man Utd, ma anche Bilbao e Schalke non sarebbero avversari da poco, tra le teste di serie, ma tutto sommato questa seconda piazza potrebbe non dire così male alla Fiorentina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Ma dobbiamo necessariamente andare avanti?
    Non si può mandare la Primavera in Europa?
    Mi preoccupa il fatto che anche le riserve non vadano in “riserva” a marzo..

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*