Questo sito contribuisce alla audience di

Un talento da blindare e coccolare

Su Calciomercato.com viene fatto il punto su quelle che sono le voci sul futuro di Federico Bernardeschi, il vero motore della squadra viola e che sta mostrando sempre di più  partita dopo partita il suo talento. Ecco perché il mercato naturalmente si muove, lo avvicina e corteggia, dai sogni dell’Inter di Suning (che ci ha provato un’estate fa) fino ai desideri del nuovo Milan cinese che verrà. Mai come adesso, la Fiorentina neanche ci pensa. E le voci sulla Juventus? Deboli, ad oggi. Al punto da non disturbare Firenze, non c’è la paura concreta che Bernardeschi possa diventare bianconero. Anche perché di passi concreti non ce ne sono stati, anzi. La Juve ha priorità diverse, dipenderà anche dalle scelte tecniche per il prossimo anno ma non è stato pianificato fin qui un investimento pesante in quel ruolo. E molto pesante sarebbe l’investimento per Berna, vista una valutazione non inferiore ai 50 milioni. In più, la dirigenza vuole valorizzare Pjaca e scommettere eventualmente su un talento meno costoso piuttosto che su Bernardeschi, viste anche le difficoltà ‘ambientali’ della trattativa. La Fiorentina da parte sua è serena, lavora per rinnovare il contratto di Federico perché a scadenza nel 2019. Sa si dover fare in fretta ed evitare problemi, proprio come rischiò con la Juventus – all’epoca sì – nel 2015 quando i bianconeri pensarono di prenderlo insieme al Sassuolo dove farlo crescere. Sarebbe stato un colpaccio col contratto a scadenza, trattativa avanzata ma non ci fu nulla da fare. Sono passati due anni, la dirigenza viola fu brava a chiudere ogni porta e trattenere Bernardeschi; oggi, non si aspetta assalti bianconeri. Ma dai top club europei o dalle nuove potenze italiane nulla si può escludere. Per questo, presto verrà chiarita la situazione di Berna. Il gioiello di cui questa Fiorentina non vuole e non può fare a meno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

9 commenti

  1. Eppure ero convinto che lo volesse il Cesena o l’Ascoli:invece,guarda un po’,lo vogliono l’Inter,il Milan e la Juventus tre squadre motte di fame o…no.Se va a qualcuna delle tre menzionate,come faranno il Cesena o l’Ascoli a vincere lo scudetto? scherzi a parte,ma non tanto,poco sopra a Cesena ed Ascoli,ci siamo noi perché,anche noi,dovremmo farne a meno.

  2. Tifolamagliaviola

    Berna e Chiesa sono gia’ giocatori sui quali costuire un futuro di soddisfazioni, insieme a Vecino e magari Hagy. Tutto il resto o se ne va o e’ troppo anziano, o deve confermare le proprie capacita’. Siamo all’anno zero di una nuova Fiorentina, inutile farsi troppe illusioni a breve scadenza, anchese sogno un canto del cigno degl’anziani ….

  3. Su Berna e Chiesa e su Hagy e i giovani appena comprati va sviluppata l idea di nuova Fiore,ovvio che occorreranno anche quei tre stranieri di livello medio-alto x rinforzare la squadra,ma credo la strada sia questa è che da qui in poi verranno venduti i senatori e maggior parte degli ultimi arrivi estivi

  4. O gli fanno una squadra che abbia veramente un progetto vincente ed obbiettivi almeno di Champion o non rinnoverà e se ne andrà in qualche club più quotato, non c’è niente da fare, la realtà è questa tutti gli altri discorsi di bandiere, ecc. ecc. stanno a zero, oggi è così!

  5. Dubito che bernardeschi possa andare in altre squadre italiane, o almeno non direttamente dalla Fiorentina.. In ogni caso sarà lui a decidere del suo futuro finché vorrà rimanere in viola nessuno cercherà di venderlo è un simbolo talmente forte che sarebbe un autogol per tutti.. Quando poi deciderà che vuole provare altro si troverà la soluzione migliore.. Pensare di averlo per tutta la carriera sarebbe un pensiero romantico, di calcio d’altri tempi, vedremo.. L’importante è goderselo ora che c’è!!

  6. @ ROBERTO NOVOLI, ma lo hai capito He il calcio è cambiato? Dalla sentenza Bosman è cambiato tutto! Ora, come insegna la Juventus, se ti fanno un offerta che la società reputa congrua, e il calciatore vuole andare nessuno so può opporre. Te pensi che se Kalinic diceva “ok vengo in Cina ” la società poteva dire vi no??? Il mercato ormai lo fanno i procuratori, le società lo subiscono; che ci sia la clausola o no, cambia poco. Il valore dei giocatori lo conoscono tutti ormai, la Fiorentina chiedeva 50mln per Kalinic, una cifra fuori mercato, lo hanno capito anche i cinesi, e tutto si è fermato lì. Il calcio oggi è questo che ci piaccia o no. Ad majora.

  7. Ancora sento gente che dice che è scarso ed è pompato dalla stampa…coraggiosi davvero.

  8. Chi ha tempo non aspetti tempo. Le esperienze passate non hanno insegnato nulla!!!

  9. ROBERTO NOVOLI

    Il problema è che nessuno ancora ti porta i soldi in bocca perchè se qualcuno lo facesse Cognigni e Corvino lo porterebbero loro in macchina . Questi venderebbero anche le porte dello stadio per fare plusvalenza. Sveglia!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*