Questo sito contribuisce alla audience di

Un uomo solo al comando: questa Fiorentina ha un unico volto

Sarà ingeneroso o forse troppo facile, nell’ennesimo grigio giorno dopo un risultato deludente come quello conquistato sul campo della Spal, ma quel che passa oggi il convento è un Federico Chiesa sopra il livello degli altri e poco altro. Quasi niente. L’unica consolazione di una squadra fin qui mediocre e abbandonata al limbo di chi non lotta realmente per alcun obiettivo: lontane le squadre che lottano per la salvezza, lontane quelle che ambiscono all’Europa. Chiesa si è preso per forza di cose la Fiorentina, merito suo e demerito di chi non si pone come alternativa credibile a rappresentare il simbolo della squadra viola, perché semplicemente non ce la fa. Firenze si gode il suo gioiellino certo ma è solo una magra consolazione, perché il contesto circostante è piuttosto tenebroso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*